Vincenzo Galdieri

Serie A, la Juve passeggia al Friuli con Vidal, Vucinic e Super Giovinco: 4-1

Serie A, la Juve passeggia al Friuli con Vidal, Vucinic e Super Giovinco: 4-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

 UDINE, 2 SETTEMBRE – Se queste sono le premesse, l’edizione 2012\2013 del campionato di Serie A potrebbe essere senza storia. La Juventus campione d’Italia, dopo la prova di forza contro il Parma alla prima giornata si ripete e passeggia ad Udine, campo notoriamente ostico che più ostico non si può. Al Friuli finisce 4-1 per i bianconeri torinesi, che non fanno nessuno sconto ai loro cugini cromatici e si issano ancora più saldamente in testa alla classifica. Segnano Vidal – su rigore – Vucinic e Giovinco (doppietta), mentre Lazzari sigla il gol della bandiera per l’Udinese. Ma più del risultato colpisce la superiorità tecnica imbarazzante della Juve di Conte-Carrera, decisamente tre spanne sopra la compagine di Guidolin. E probabilmente tre spanne sopra anche all’attuale livello del campionato italiano.

FRITTATA BRKIC: RIGORE ED ESPULSIONE. SEGNA VIDAL, ARROTONDA VUCINIC – S’innestano ritmi altissimi sin dall’inizio della gara, e l’Udinese sembra tenerli bene almeno per i primi 10 minuti. Al minuto 13 però Pirlo con uno dei suoi soliti lanci mirabolanti innesca Giovinco che controlla da campione, anticipa Brkic in uscita – di testa – e vine steso dal portiere avversario: rigore ed espulsioneVidal non sbaglia: 1-0 e gara in discesa. Da quel momento in poi non c’è più partita, perchè il possesso palla rapido ed impeccabile della Juventus non concede diritti di replica agli avversari. La Vecchia Signora pratica calcio champagne ed i friulani non possono che rimanere a guardare. I piemontesi non affondano fino a che Vucinic – in pieno recupero del primo tempo – con un colpo da biliardo sigla il 2-0: subito dopo le squadre vanno negli spogliatoi.

SUPER GIOVINCO S’IMPONE, DI LAZZARI IL GOL DELLA BANDIERA: FINISCE 4-1 PER LA JUVE – Nella ripresa l’impressione dominante è che la Juve possa permettersi di passeggiare portando contestualmente a casa la vittoria. Al minuto 54 Marchisio con un tiro da fuori non proprio irresistibile impegna Padelli che non trattiene: sulla respinta corta del portiere friulano s’avventa Giovinco che piazza il tap in vincente e fa 3-0. L’ex parmense si ripete al settantaduesimo: diagonale basso piazzato sul secondo palo, doppietta personale e 4-0. Nel finale c’è spazio per la consueta girandola di cambi e per il gol della bandiera realizzato da Lazzari. Al Friuli la Juventus strapazza l’Udinese, il risultato finale è di 4-1 per Giovinco e soci. E dopo questa partita si fa sempre più forte una convinzione: battere l’imbattibile Juventus quest’anno potrebbe essere addirittura più difficile dell’anno scorso.

A cura di Vincenzo Galdieri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *