Giuseppe Alessi

Premier League: oggi c’è City-QPR, domani big match Liverpool-Arsenal

Premier League: oggi c’è City-QPR, domani big match Liverpool-Arsenal
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LONDRA, 1 SETTEMBRE 2012 – La terza giornata di Premier League arriva all’indomani della chiusura del mercato: la fisionomia delle squadre rimarrà questa, almeno fino a gennaio. Tanti i movimenti di mercato per le squadre inglesi, indubbiamente, quelle che hanno speso di più in Europa: 622 milioni di spese a fronte di 287 milioni di entrate, un dato enorme se si pensa che la nostra serie A con una spesa complessiva di 350 milioni ha chiuso con 23 milioni di attivo.

In classifica conduce il Chelsea con 9 punti e una partita in più, anticipata in vista della sfortunata finale di Supercoppa Europea. Abrahmovic non sarà contento pensando ai quasi 100 milioni di euro spesi per portare allo Stamford Bridge Moses, Azpilicueta, Marin e i gioielli Oscar e Hazard.

Si parte quindi con West Ham-Fulham alle 13.45. C’è grande curiosità di vedere all’opera due fra le squadre che si sono mosse di più e meglio. Per gli Hammers sono arrivati Jarvis, Benayoun e Alou Diarra a centrocampo, e soprattutto Carroll dal Liverpool in attacco. Il Fulham non è stata solo la destinazione preferita di Berbatov, ma anche quella di Dejagah dal Wolfsburg e Richardson dal Sunderland a infoltire il centrocampo, mentre, per l’attacco, ottimi gli acquisti di Rodallega e Mladen Petric che ha realizzato due gol in due giornate.

Alle 16 Swansea City-Sunderland con i gallesi a punteggio pieno che ieri hanno realizzato un grande colpo in entrata: in extremis è arrivato Pablo Hernandez dal Valencia. I Black Cats dalla loro potranno contare sulla voglia di riscatto di Adam Johnson e sulla inesauribile vena realizzativa di Steven Fletcher.

In contemporanea, il Tottenham, che non è riuscita a chiudere per Joao Moutinho, avendo perso Modric e Van der Vaart, ospiterà il Norwich; il Wigan attende lo Stoke City di Charlie Adam, arrivato da Liverpool; l’Everton, infine, porterà i suoi 6 punti in casa del West Bromwich.

Grande sfida alle 18.30, quella tra il City di Mancini e il QPR di Hughes. I due non si amano e  in passato se lo sono dimostrati. I Citizens con Rodwell e Javi Garcia attenderanno la squadra di seconda fascia che ha cambiato di più e si è rinforzata di più: i Rangers hanno acquistato Mbia, Granero, Bosingwa, Julio Cesar, Fabio da Silva, Ji Sung Park e Hoilett.

Domenica alle 14.30 il big match Liverpool-Arsenal. I Reds con l’attacco più giovane della Premier League affronteranno la squadra di Wenger, l’unica rimasta immobile nell’ultimo giorno di mercato: eppure dati i due 0-0 della stagione, le ragioni per intervenire nuovamente c’erano tutti.

Completano il programma Newcastle-Aston Villa e Southampton-Manchester United.

I Magpies hanno resistito agli assalti dei Gunners che volevano Tiotè, lo stesso non può dirsi del Bologna che ha ceduto proprio ai Saints il grande talento di Gaston Ramirez.

Gli ingredienti ci sono tutti per una grande stagione di Premier, il campionato più ricco del mondo.

Giuseppe Alessi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *