Antonio Fioretto

Mercato Juventus, si cambia: tutto su Bendtner

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I bianconeri cambiano strategia, viste le difficoltà nell' arrivare ad altri obiettivi. Gli sforzi saranno tutti puntati sul danese, anche se si aspetta l' ultimo giorno di mercato per l' ennesima offensiva a Llorente

TORINO, 29 AGOSTO– E’ proprio il caso di dirlo, i nomi non si contano più. La lista del possibile attaccante juventino è oramai lunghissima. Non è una critica, ma un dato di fatto. Il dg Marotta ha sondato, trattato o contattato in questi mesi di calciomercato svariati giocatori. Dalla serata di ieri,però,  il nome di Nicklas Bendtner è quello più gettonato. Sembra infatti che i bianconeri abbiano deciso di puntare forte sul 24enne attaccante danese. Cos’è che ha spinto lo staff juventino a gettarsi sul danese? Ebbene, ieri mattina è stato fatto un tentativo addirittura per Didier Drogba, che è in rottura con il suo attuale club cinese, lo Shanghai Shenua. Dopo l’ ennesimo no dell’ ivoriano e del suo agente, causa un’ impossibilità attuale di rescindere il contratto e di trasferirsi a Torino, si è deciso di virare su Bendtner, che a questo punto sembra l’ ultimo grande, o quasi, attaccante rimasto.

L’ ATTACCANTE CHE CERCANO Bendtner in realtà corrisponde al prototipo di punta che la Juve cerca. E’ alto 1,94, è un attaccante d’ area di rigore, forte di testa, ma allo stesso tempo bravo coi piedi e capace anche di un buon fraseggio palla a terra. Insomma, per caratteristiche ricorda un pò Dzeko e Llorente, con le dovute proporzioni. Il ragazzone danese è in forza all’ Arsenal, ma nell’ ultima stagione ha giocato in prestito al Sunderland, segnando 8 gol in 29 presenze. Quest’ estate ha anche disputato un buon Europeo con la maglia della sua nazionale. Altro punto a suo favore è quindi l’ esperienza a livello internazionale, che non gli manca.

NE’ TOP NE’ FLOP  A dirla tutta non mancano nemmeno le perplessità su questo giocatore. Non è un top player, ma non è nemmeno un ripiego dell’ ultim’ ora, come un Borriello o un Cardozo. Bendtner, in questo momento, si trova giusto in mezzo. E’ quel giocatore affidabile, forte ma non così forte da far fare il salto di qualità all’ attacco bianconero. O quantomeno questa è l’ impressione. Magari ci smentirà, e tutti i tifosi juventini sperano che lo faccia.

LLORENTE C’E’ ANCORA  E’ doveroso aggiungere che la Juventus non ha abbandonato la pista che porta a Llorente. Ribadiamo la situazione: i bianconeri hanno già l’ accordo col giocatore, ma trovano  un muro da parte della società basca. L’ Athletic Bilbao non si discosta dalla richiesta iniziale di 36 milioni, ovvero il pagamento dell’ intera clausola rescissoria. L’ idea dello staff juventino è quella di tentare un affondo l’ ultimo giorno di mercato, provando ad ammorbidire il presidente Urrutia, convincendolo a non perder il giocatore a zero.

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *