Redazione

Manchester City: Mancini chiede Maicon, De Rossi e Jovetic

Manchester City: Mancini chiede Maicon, De Rossi e Jovetic
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MANCHESTER, 27 AGOSTO – L’inizio di stagione del Manchester City è stato al di sotto delle aspettative e quindi Roberto Mancini è tornato a chiedere alla ricca proprietà del suo club un ingente sforzo sul mercato. L’obiettivo dichiarato è quello di potenziare la rosa in modo da renderla in grado di competere per aggiudicarsi tutte le manifestazioni a cui partecipa. L’ex giocatore di Sampdoria e Lazio si è rivolto al campionato italiano ed ha puntato lo sguardo su Daniele De Rossi, Stevan Jovetic e Maicon, tre tra i pochi top player che la serie A può ancora vantare, minacciando addirittura le dimissioni nel caso questi acquisti non venissero portati a termine. Un bel modo per consolarsi per la partenza incerta in campionato e per un mercato condotto finora in tono minore.

DE ROSSI, JOVETIC E MAICON PER UN CITY STELLARE – Le richieste dell’allenatore italiano riguardano tutti i ruoli e garantirebbero un deciso salto in avanti nella qualità di un organico già di altissimo spessore. La trattativa che ha più possibilità di andare in porto è quella per il brasiliano Maicon, in uscita certa dall’Inter di Massimo Moratti. Per il difensore c’è da battere la concorrenza del Real Madrid, dove Jose Mourinho rivorrebbe il giocatore alle sue dipendenze dopo l’esperienza comune all’Inter del Triplete,  ma la sensazione è che davanti ad una buona offerta Maicon potrebbe varcare senza problemi la Manica e mettersi a disposizione del Mancio. Decisamente più difficile arrivare a Daniele De Rossi che nella conferenza stampa della scorsa settimana ha ribadito l’intenzione di rimanere a Roma. I vertici del City proveranno ancora a convincere il centrocampista della Nazionale con un’offerta ancora più elevata della precedente ma le probabilità di riuscita sono ridotte al lumicino. Qualche spiraglio invece sembra esserci per Stevan Jovetic che la dirigenza gigliata ha dichiarato incedibile ma che per un’offerta indecente potrebbe lasciare i viola per trasferirsi in Inghilterra. Inoltre la richiesta dei campioni d’Inghilterra in carica potrebbe anche includere il cartellino di Matija Nastasic e potrebbe consentire ai toscani di disporre di un ingente somma di denaro da investire negli ultimi giorni di mercato a fronte però di un impoverimento notevole del tasso tecnico dell’organico a disposizione di Vincenzo Montella.

L’IMPOVERIMENTO DEL CAMPIONATO ITALIANO – Come detto alcune richieste del City sembrano difficili da portare a compimento ma da queste situazioni emerge ancora una volta il declassamento del calcio italiano che non è più importatore ma esportatore dei grandi talenti del fooball mondiale. Come è lontano il tempo in cui i grandi campioni facevano la fila per potersi accasare presso le società del nostro paese che a loro volta potevano permettersi ingaggi da favola che le altre nazioni non erano in grado di contrastare. L’attuale crisi economica e le difficoltà strutturali del nostro movimento calcistico hanno sempre di più allontanato i fuoriclasse verso altri campionati, quello inglese su tutti, dove le risorse sono maggiori e gli scandali e le polemiche decisamente inferiori rispetto alla nostra realtà. Il tutto si riflette anche nella classifica dell’Uefa che stabilisce il numero di squadre partecipanti per ogni nazione alla Champions League dove l’Italia è attualmente al quarto posto ma tallonata a poca distanza dalla Francia e dal Portogallo. In sostanza un campionato in crisi da cui le società delle altre nazioni continuano a saccheggiare gli ultimi top players rimasti.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *