Luca Guerra

Liga: Modric è del Real Madrid, al Tottenham 30 milioni di sterline

Liga: Modric è del Real Madrid, al Tottenham 30 milioni di sterline
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’annuncio congiunto dato dai due club questa mattina, il calciatore è a Madrid per le visite mediche.

Luka Modric, nuovo acquisto del Real Madrid.

MADRID, 27 AGOSTO-  Jose Mourinho può finalmente essere soddisfatto della campagna acquisti della “Casa Blanca”. E’ finalmente arrivato il giorno di Luka Modric al Real Madrid. La telenovela dell’estate ha finalmente avuto fine: questa mattina le “Merengues” hanno ufficializzato l’acquisto del trequartista croato dal Tottenham, degna fine di un corteggiamento avviato sin dallo scorso giugno. Il giocatore è in questi minuti giunto al “Santiago Bernabeu” per sostenere le visite mediche di rito e firmare il nuovo contratto della durata di cinque anni. Agli Spurs, per il trasferimento vanno 30 milioni di sterline, circa 41 milioni di euro. Dal sito ufficiale del club inglese apprendiamo che “Il Club può annunciare di aver siglato un accordo di partnership con il Real Madrid FC e aver raggiunto un accordo per il trasferimento di Luka Modric, in attesa delle visite mediche del giocatore, al club spagnolo. L’accordo di partnership vedrà i due club lavorare insieme per i giocatori, nel coaching, per le migliori pratiche e relazioni commerciali”.

LA SCHEDA DI MODRIC- Nato il 9 settembre 1985, Modric entra a far parte all’età di 16 anni nella squadra principale del suo paese, Dinamo Zagabria. Per farlo maturare, il club lo manda in prestito per il paese: prima allo Zaprešić, poi all’Inter, dove si “conquista” il ritorno alla Dinamo nel 2005. A Zagabria in tre stagioni Modrice conquista  altrettanti scudetti, due Coppe di Croazia ed è nominato miglior giocatore del torneo nel 2007. Gli osservatori del Tottenham lo notano e il suo arrivo in Premier League si concretizza nell’estate del 2008. In quattro stagioni ha contribuito a fare degli Spurs sono una delle più grandi squadre della Premier, con la conquista dei quarti di finale di Champions League nel 2010/2011, dove gli Spurs furono sconfitti proprio dal Real Madrid. In Premier League ha giocato 127 partite, totalizzando 13 reti e 24 assist. Il nuovo regista “blanco” è anche un punto di riferimento importante nel gioco della Nazionale croata, con la quale ha giocato 57 partite e ha segnato otto gol. La sua carriera inizia con la selezione dei Balcani con la U-21 e nel 2006, ad appena 20 anni, ha debuttato con la Nazionale “A” in una vittoria contro l’Argentina (3-2).

MOU HA IL SUO REGISTA- Un colpo da novanta per il centrocampo madrileno, ieri in difficoltà nella sconfitta rimediata nel secondo turno di Liga sul terreno di gioco del Getafe (1-2, ndr). Eccezionale nell’abbinare qualità in fase di inserimento con capacità di organizzare il gioco nella propria trequarti difensiva, Modric rappresenta il prototipo del regista moderno: qualità di gioco “alla Pirlo”, per intenderci, e ingressi fulminei sottorete. L’esperienza nel calcio inglese l’ha maturato molto dal punto di vista fisico, rendendolo efficace anche in fase di interdizione e recupero palla. Josè Mourinho aveva impostato la campagna di rafforzamento del Real Madrid sul suo nome: Modric è di fatto il primo acquisto di valore di questa estate madrilena, ma era ciò che l’allenatore portoghese voleva. Nel 4-2-3-1 dei “blancos” Modric potrebbe agire in due ruoli: diga davanti alla difesa accanto a Khedira o Xabi Alonso o trequartista centrale nella linea alle spalle della prima punta, Benzema o Higuain. In questo caso sarebbe uno tra Ozil e Di Maria il “sacrificato”. Se Mou invece virasse sul 4-3-3, come spesso accaduto in trasferta durante la scorsa stagione, il centrocampista croato potrebbe avere come compagni di reparto Khedira (o Granero o Diarra) e Xabi Alonso. Un innesto di qualità per rendere il Real ancora più…Galactico.

 

A cura di Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *