Leonardo Andreini

Mercato Fiorentina, Berbatov ad un passo da Firenze

Mercato Fiorentina, Berbatov ad un passo da Firenze
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'attaccante bulgaro ha dato il suo benestare al passaggio in maglia viola

FIRENZE 26 Agosto – La squadra viola che ieri pomeriggio è scesa in campo per la prima stagionale, contro l’Udinese, davanti al proprio pubblico ha vinto ma soprattutto convinto. Se nel primo tempo è mancata la giusta cattiveria verso la via della rete, nel secondo tempo il leader del gruppo Jovetic ne ha tirata fuori tanta siglando due reti fondamentali ai fini del risultato. Resta comunque chiaro che, questa squadra ha ancora un ultimo tassello da inserire per completare il puzzle; questo tassello ricopre il ruolo di attaccante e come detto in conferenza stampa dal patròn viola ADV, avrà come iniziale del proprio cognome la “B”.

“B” COME BERBATOV – Tre giocatori con quell’iniziale sono da tempo nel mirino di Pradè e Macia. Si parte da Borriello per passare da Bendtner, ma alla fine chi arriverà sarà Dimitar Berbatov, attaccante in forza al Manchester United considerato l’uomo ideale per completare una Fiorentina che con lui può riniziare a respirare profumo d’Europa. Nella giornata di ieri il fratello del leggendario tecnico dei Red Devils Sir Alex Ferguson è approdato a Firenze per discutere il passaggio dell’attaccante bulgaro in Riva all’Arno. In serata però le notizie che circolavano non erano del tutto rassicuranti con lo stesso tecnico Ferguson che sembrava essersi messo di traverso all’affare, notizia questa che successivamente suona strana visto che è notizia di pochi minuti fa che le due società (Fiorentina e M.United) si siano accordate per circa 5 milioni di euro.

COME CAMBIA CON BERBATOV – Grossi stravolgimenti tattici non ci saranno. Montella difatti opterà per un 3-5-2 con la coppia stellare Jovetic e Berbatov a creare scompiglio alle difese italiane. Ciò che mancava alla Fiorentina infatti era un attaccante di peso che fornisse palle goal e allo stesso tempo spunti decisivi al talento montenegrino Jo-jo. A proposito di quest’ultimo ieri decisiva la sua doppietta, ma decisive soprattutto le parole del patròn viola Della Valle che ha ribadito la sua incedibilità.

 

 

Leonardo Andreini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *