Redazione

Cassano show: “Sopra il cielo c’è l’Inter”

Cassano show: “Sopra il cielo c’è l’Inter”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'attaccante nerazzurro ha attaccato fortemente Adriano Galliani

MILANO, 25 AGOSTO – E’ stato un Cassano a 360° quello che si è presentato in quel di Appiano Gentile, alla presenza del dt Marco Branca e Piero Ausilio. A sorpresa, l’ex calciatore del Milan ha attaccato l’ad rossonero Adriano Galliani “Un anno fa dissi che se avessi sbagliato sarei stato da manicomio. Ma non ho sbagliato io, nemmeno l’allenatore. Ha sbagliato qualcuno al di sopra che faceva il furbo e prometteva (Galliani ndr). Mi ha trattato male e sono andato via, ma devo ringraziare la gente del Milan e i compagni. Galliani no, non parlava chiaro”.

CASSANO VS GALLIANI – L’ex giocatore del Milan ha voluto chiarire la sua posizione offrendo la sua versione dei fatti: “Ringrazio tutti al Milan, ma non lui. Faceva tanto fumo e poco arrosto e non ha mantenuto le promesse. Quali? Chiedeteglielo a quel signore là, tanto dirà che ha sempre ragione lui. Andrà d’accordo solo con la gente ruffiana e io non sono quel tipo. Già dall’estate dello scudetto prometteva, poi le cose non sono andate bene e ho lasciato. La partenza di Ibra e Thiago ha inciso, mi ha fatto prendere la palla al balzo anche se già all’Europeo avevo chiesto di andare via. Nessuna irriconoscenza col Milan però, ringrazio tutti, non andavo d’accordo solo con una persona”.

SOPRA IL CIELO C’E’ L’INTER – Dopo la sfuriata sul suo passato al Milan, Cassano ha parlato del presente e ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto ad abbracciare la causa nerazzurra: “Ho scelto l’Inter perché la società vuole fare una squadra per tornare a vincere. La mia idea è quella di fare di tutto per vincere. Ho avuto altre offerte ma ho scelto l’Inter perché mi han voluto tutti, da Sneijder a Zanetti. Ai tifosi mi sento di dire che farò di tutto per renderli felici”. Poi la battuta: “Dissi che sopra il Milan c’era solo il cielo? Beh, sopra il cielo c’è l’Inter”.

STRAMACCIONI E PESCARA – Il tecnico nerazzurro ha voluto fortemente il talento barese che contraccambia l’apprezzamento: “Lo conosco da quando allenava i ragazzini della Roma, gli piacciono i giocatori estrosi. Tutti mi parlano bene di lui”. Cassano è stato convocato per la trasferta di Pescara, ma nonostante la squalifica di Palacio, difficilmente partirà titolare: “Sono al 50-60% non di più”.

Michele Lestingi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *