Redazione

Russian Premier League, si scende in campo per sesta giornata

Russian Premier League, si scende in campo per sesta giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Zenit in festa dopo un gol

La Russian Premier League scenderà in campo tra oggi e lunedì per la sesta giornata. Lo Zenit capolista cercherà di difendere il primato tra le mura amiche contro il Rubin Kazan. che si presenta a San Pietroburgo dopo aver rimediato contro lo Spartak Mosca la seconda sconfitta stagionale. Proprio la squadra allenata da Unay Emery è la prima inseguitrice dei campioni in carica. L’impegno però non si prospetta facile. Il Terek Grozny è partito con tenacia e coraggio, insidiandosi nelle zone alte della classifica e proverà anche nel match di oggi a compiere un nuovo colpaccio ai danni di Emenike e compagni, che finora hanno centrato quattro vittorie su cinque partite disputate. A Mosca andrà invece in scena il derby tra il lanciatissimo Lokomotiv e la disperata Dinamo, ancora a secco di punti e che vanta sia la peggior difesa che il peggior attacco del torneo, con un solo gol fatto e ben undici subiti. Reduce da due vittorie consecutive, il Cska di Slutsky intende proseguire la risalita al vertice all’Arena Khimki contro il Krylya Sovetov, dimenticando le due sconfitte consecutive tra seconda e terza giornata che ne hao influenzato decisamente il cammino.

Naviga nelle retrovie anche l’Anzhi di Guus Hiddink, che ospiterà a Makhachkala il Mordovia di Saransk, che , sulla carta, non dovrebbe creare eccessivi problemi ad Eto’o e compagni. A Perm si affronteranno invece i padroni di casa dell’Amkar, frenatisi dopo il successo di prestigio sul Cska, e il Krasnodar. L’Alaniya del capocannoniere Danilo Neco, a segno cinque volte in altrettanti match, proverà ad espugnare il campo del Rostov, penultimo nella graduatoria, per allontanarsi dalle acque più pericolose. Stesso discorso per Kuban e Volga, a caccia di punti salvezza, che chiuderanno i giochi nel posticipo in programma lunedì alle 17,30.

Alessio Tuveri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *