Redazione

Serie A, si riparte: Juve davanti a tutti, ma in tante vanno a caccia del sogno Scudetto

Serie A, si riparte: Juve davanti a tutti, ma in tante vanno a caccia del sogno Scudetto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo due mesi di chiacchiericcio estivo, calciomercato, calcio scommesse e quant’altro, torna finalmente il calcio giocato, quello amato da tutti i tifosi.

La prima giornata di campionato propone diverse sfide interessanti, a partire già dagli anticipi del sabato 25: Fiorentina – Udinese alle ore 18, e Juventus – Parma alle ore 20:45. I toscani sono praticamente all’anno zero: nuovo il tecnico l’aeroplanino Montella, nuovi i giocatori tra i quali spicca El Hamdaoui in attacco, David Pizzarro e Alberto Aquilani in cabina di regia. Probabilmente qualcosina da completare c’è, ma c’è anche tanta voglia di fare bene. L’Udinese non la scopriamo certo oggi: è la solita squadra che non molla mai e potrebbe avere un piccolo vantaggio in virtù del preliminare di Champions già giocato.

La Juventus ha perso Del Piero, ha perso il suo condottiero Antonio Conte per 10 mesi, ma ha acquistato in cattiveria e fame di vittoria, oltre che aver preso un ex di turno come la formica atomica Giovinco, ed altri rinforzi come Isla, Asamoh, Lucio. E’ancora alla ricerca del top player in attacco. I bianconeri affronteranno un Parma che si è abbastanza rinforzato grazie al grande lavoro del Dg Leonardi. Sono arrivati infatti Benalouane, Rosi, Fideleff, Aquah e soprattutto i giovani Pabon e Belfodil che dovrebbero essere i titolari per il reparto avanzato.

Passiamo ora alle gare di domenica 26 Agosto, che si disputeranno tutte alle 20:45.

Il Milan, orfano di tanti campioni che sono andati via, sembra un po’ in difficoltà. Sono arrivati Zapata, Costant, Pazzini, Acerbi, Montolivo, Traorè, ma i tifosi non sono contenti: magari il primo turno in casa potrebbe far riconciliare squadra e tifosi. I rossoneri se la vedranno con la Sampdoria, squadra neopromossa del tecnico Ciro Ferrara, che si è rinforzata con Poli non riscattato dall’Inter, Estigarribia, De silvestri e la ciliegina Maxi Lopez.

L’Atalanta di Colantuono parte anche quest’anno con una penalizzazione, seppur minore rispetto allo scorso anno, che potrebbe dargli comunque una marcia in più. Gli orobici incontreranno una Lazio che non ha operato molto sul mercato: ha cambiato allenatore ingaggiando Vladimir Petkovic ed anche questa è una scommessa.

In ChievoBologna si affrontano due squadre che non sono solite cambiare molto, ma hanno puntellato le loro strutture restando comunque solide: sarà una bella gara.

Il Cagliari di Cellino incontrerà, in quel di Genova, i rossoblu, che saranno i colori dominanti della sfida. I sardi hanno mantenuto tra le proprie fila Nainggolan e Pinilla che sono i veri acquisti di questa squadra, in più hanno aggiunto al proprio arco la freccia Sau, che ben ha figurato lo scorso anno in Serie B. Per quanto riguarda il Genoa, la rosa è tutta da valutare.

Palermo e Napoli, dopo essersi contesi Balzaretti si incontreranno proprio alla prima giornata. Tra le due sembra che stia meglio la squadra siciliana che ha effettuato diversi acquisti come Morganella, Von Bergen, Rios, Kurtic e la punta Dybala, ma soprattutto ha un grande allenatore come Beppe Sannino autore di una grandissima stagione con il Siena lo scorso anno., il Napoli invece è alle prese con la questione Cavani e con i malumori di Mazzarri che lamenta una rosa incompleta dopo le cessioni di Lavezzi e Gargano ed il mancato acquisto di Pazzini ed altri giocatori. Altra sfida è quella che vede impegnate all’”Adriatico” di Pescara gli abruzzesi e l’Inter. I biancazzurri, neopromossi dalla Serie B ed autori di una grandissima stagione con il condottiero Zeman, ora hanno alla loro guida un allievo del boemo come Giovanni Stroppa. Ottimo anche il lavoro di Daniele Delli Carri che ha acquistato diversi giocatori di prospettiva e giocatori di esperienza per tentare di centrare la salvezza. L’Inter di Strama ha già disputato la terza partita ufficiale della stagione. Diversi gli acquisti effettuati dai neroazzurri decisi a cambiare la storia negativa delle ultime due stagioni.

Proprio la Roma ha soffiato al Pescara il tecnico boemo, sposando il progetto giovani ed acquistando il giocatore più conteso del mercato italiano: Mattia Destro. Ma non è l’unico rinforzo dei giallorossi che ha rinnovato completamente la difesa ed ha puntellato centrocampo ed attacco. Nella prima giornata affronteranno il Catania che è riuscita a trattenere in rosazzurro due pezzi pregiati del mercato (almeno finora, ndr) come Almioron ed il Papu Gomez.

Infine, l’ultima gara è quella tra Siena e Torino. I padroni di casa hanno cambiato innanzitutto l’allenatore ma non la grinta dello stesso, infatti è passato da Beppe Sannino a Serse Cosmi: due veri combattenti che non mollano mai. Il Torino, invece, non ha fatto altro che puntellare la squadra con gli arrivi di Cerci, Rodriguez, Santana e soprattutto l’attaccante Gianluca Sansone lo scorso anno al Sassuolo.

 

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *