Orazio Rotunno

Mercato serie A: – 7 alla chiusura, colpi in arrivo e possibili sorprese

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Da Kakà a Dzeko, Quagliarella e Borriello. Ecco cosa può regalarci l'ultima settimana di calciomercato, e non sono escluse clamorose sorprese...

MILANO, 24 AGOSTO – Il countdown ha inizio, 7 giorni al gong finale. Già da oggi migliaia di ragazzi sono pronti carta e penna, o tastiera alla mano, per la classica asta fantacalcistica. Ma quanti dei giocatori attualmente in serie A rimarranno? E quanti vi faranno arrivo? Un consiglio, riponete il materiale e tenetelo clado per il prossimo 31 di agosto, o fissate già l’appuntamento per una nuova asta a mercato chiuso, perchè tutte le società sono in fermento, e la storia recente insegna che se a 3 giorni dalla fine un certo Ibra si muove dal Barça al Milan senza che prima fosse mai trapelato nulla, beh, tutto può davvero succedere.

DA KAKA’ A DZEKO, BORRIELLO E QUAGLIARELLA: ECCO COSA PUO’ANCORA SUCCEDERE – E’la settimana più calda, l’ora dei grandi affari, di quelli più assurdi ed impensabili. Tanto da riaprirsi ufficialmente uno spiaglio anche per la difficilissima trattativa fra Milan e Real per Kakà, con Galliani che ha lasciato libero mandato all’emissario Fifa Bronzetti di parlare con Perez. Il presidente madrilista ha capito che cederlo a titolo definitivo è impossibile, si punta ad un prestito magari allargando l’operazione a Lassana Diarra, altro esubero della rosa di Mou. Sfumato Llorente, resta solo Dzeko salvo clamorose sorprese: l’infortunio di Aguero, sebbene meno grave del previsto, complica le cose perchè lascierebbe Mancini con un solo attaccante di riserva nei prossimi 30-40 giorni, ma un’offerta da 25 milioni di euro potrebbe liberare il bosniaco, ritenuto non indispensabile dall’ex allenatore dell’Inter. L’ingaggio di 4 milioni l’anno non è inaccessibile, e la cifra può scendere a 20 milioni. La sensazione è che se la Juve decidesse di spingere sull’accelleratore l’affare potrebbe farsi, con il benestare di Dzeko, desideroso di titolarità, ormai persa al City a favore del redivivo Tevez. Se con l’arrivo di Pereira all’Inter pare difficile aspettarsi ulteriori trasferimenti in Italia dall’estero, in grande fermeto resta il calciomercato nostrano. Sono tanti i possibili movimenti da qui al 31 agosto, di nomi importanti e a condizioni favorevoli. In caso di top player, Quagliarella sarebbe il giocatore destinato a partire. Non da escludere un ritorno dell’Inter, Cassano è un trequartista adattabile da seconda punta e quindi non esclude il suo eventuale arrivo, ma occhio anche alla Fiorentina a caccia di una punta ed allo stesso Milan, nuovamente alle prese con la grana Pato. Borriello-Juve è uno scenario clamorosamente tornato in auge nelle ultime 24 ore: il gicoatore ha lasciato un buon ricordo soprattutto nell’ultimo e decisivo mese di campionato, arriverebbe in prestito e conosce già l’ambiente e gli schemi di Conte. La soluzione ideale in caso di mancato arrivo di Dzeko. Ma anche in questo caso c’è l’interesse dei viola che cercano un ariete da affiancare a Jovetic, da non trascurare un ritorno a Genoa. E a proposito dei rossoblu, chi potrebbe partire è Gilardino, autore di una deludente esperienza a Genova, comlplice anche un infortunio, e che con l’arrivo di Immobile rischia di trovare poco spazio. Su di lui potrebbe piombare la Lazio, in cerca di un vice-Klose, ma occhio al Napoli, a cui manca una vera alternativa di peso a Cavani.

Ed ecco la possibile, clamorosa sorpresa che non può mancare, destinata a tenere in fibrillazione tutti gli appassionati di calcio in questa ultima settimana di mercato. Edinson Cavani: l’incontro per il rinnovo è stato deludente e poco fruttuoso, sul piatto c’è il fortissimo interesse del Chelsea di Di Matteo in cerca di un sostituto per Drogba. Fossero confermati i 44 milioni di sterline offerti, pari a quasi 50 milioni di euro, De Laurentiis ha già fatto capire a più riprese che si priverebbe del Matador, che certo non si opporrebbe al trasferimento, con la prospettiva di un ingaggio raddoppiato e l’ambizione di lottare per Premier e Champions. 7 giorni, e conosceremo l’atteso finale di questo ennesimo thriller estivo.

 

Orazio Rotunno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *