Redazione

Cassano quasi nerazzurro, come giocherà l’Inter?

Cassano quasi nerazzurro, come giocherà l’Inter?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Strama dovrà rivedere i suoi schemi per inserire anche il talento barese

MILANO – con l’arrivo di Cassano in nerazzurro (praticamente manca solo l’ufficialità), Stramaccioni potrebbe essere costretto a rivedere i suoi schemi tattici…o forse no. Si perché le soluzioni a disposizione sono davvero tante, cosi gli uomini in attacco: Palacio, Coutinho, Cassano, Milito, Alvarez, Snejider. Vediamone alcune.

La prima soluzione potrebbe prevedere il solito 4-2-3-1 con Cassano a sinistra, Snejider centrale, Palacio a Destra e Milito in avanti: qui bisogna considerare che gli esterni, nel caso Cassano e Palacio, dovrebbero fare anche la fase difensiva, e non si sa quante garanzie possa offrire il barese in termini di resistenza.

La seconda soluzione potrebbe prevedere Snejider diietro Milito e Cassano, oppure Palacio: in entrambi i casi sarebbe un attacco davvero esplosivo. Cosi come la soluzione con due mezze punte, che potrebbero essere rappresentate da Cassano (o Coutinho) e Snejider, dietro la punta Milito, o in alternativa Palacio.

Strama potrebbe optare anche per un tridente puro in alcuni casi, con Cassano – Milito – Palacio con alle loro spalle un centrocampo a tre. Questa soluzione varrebbe solo in caso di assenza dell’olandese, perché non crediamo che il tecnico romano possa rinunciarvi cosi facilmente. Non ci siamo dimenticati di Alvarez: in questo momento rappresenta una buona alternativa in tutte le posizioni d’attacco, ammesso e non concesso che resti nerazzurro.

Insomma, le soluzioni sono davvero tante, sta solo a Stramaccioni decidere quale utilizzare di volta in volta. Tanto dipenderà anche dai centrocampisti che avrà a disposizione, infatti in base a questi si potrà optare per un attacco più di fantasia o che riesce ad effettuare una fase difensiva efficace. Avremo un primo assaggio già giovedi con il Vaslui, ma non ci sarà Cassano. La stagione è lunga e le partite sono tante, bisognerà solo aspettare.

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *