Redazione

Russian Premier League, frenata Zenit. Volano Spartak e Terek Grozny

Russian Premier League, frenata Zenit. Volano Spartak e Terek Grozny
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Kombarov (Spartak) esulta per il gol vittoria contro il Rubin

Lo Spartak Mosca aprofitta del pareggio interno dello Zenit San Pietroburgo contro l’Anzhi e si porta alle spalle dei campioni di Russia in carica ad un solo punto di distanza. I ragazzi di Luciano Spalletti, passati in vantaggio con Zyrianov al 20′, si sono fatti raggiungere nella ripresa da Shatov gettando via l’opportunità di cogliere la vittoria numero cinque in altrettante giornate di campionato. La compagine della capitale ha archiviato invece la pesante sconfitta proprio contro lo Zenit subita una settimana fa battendo in rimonta il Rubin Kazan, presentatosi al Luzhniki con gli stessi punti della formazione allenata da Unay Emery, che all’iniziale svantaggio decretato da Natcho, attuale capocannoniere con cinque reti, ha risposto nel finale di gara con il nazionale brasiliano Romulo e il rigore decisivo di Kombarov. Appena dietro continua la rincorsa della Lokomotiv Mosca e della sorpresa Terek Grozny. La squadra cecena ha espugnato la Khimki Arena superando i padroni di casa della Dinamo Mosca, ancora a zero punti, per 2-1 grazie alla doppietta di Rybus che ha annullato il parziale pareggio di Dzsudzsák. Trascinata da CaicedoGlushakov, la società delle ferrovie ha invece liquidato con un secco 2-0 il Volga, alla quarta sconfitta consecutiva.

Dopo la deludente partenza, il Cska continua a mostrare segni di risveglio, cogliendo la terza vittoria del proprio torneo a Saransk sul campo del Mordovia, sotterrato dalle reti di Tošić, DzagoevCauņa. Vittorie anche da parte di Amkar Perm e Alaniya, che hanno avuto ragione rispettivamente di Krylya Sovetov e Kuban. Pareggio a reti inviolate per l’altra squadra di Krasnodar, fermata dal Rostov, ancorato alla penultima posizione.

CLASSIFICA: 13 Zenit, 12 Spartak Mosca, 10 Lokomotiv Mosca e Terek Grozny, 9 Rubin Kazan e Cska Mosca, 8 Anzhi, 7 Alaniya, Krasnodar, Amkar Perm e Krylya Sovetov, 6 Kuban Krasnodar, 4 Mordovia, 3 Volga, 2 Rostov, 0 Dinamo Mosca.

MARCATORI: 5 Natcho (Rubin Kazan), 4 Kerzakhov (Zenit) e Movsisyan (Krasnodar), 3 Caicedo (Lokomotiv Mosca) e Danilo Neco (Alaniya).

Alessio Tuveri

Share Button

2 Responses to Russian Premier League, frenata Zenit. Volano Spartak e Terek Grozny

  1. giuseppe 21 agosto 2012 at 21:21

    kerzakhov è un giocatore dello Zenit non del cska (marcatori)

    Rispondi
  2. Alessio Tuveri 22 agosto 2012 at 19:01

    Corretto, errore di distrazione.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *