Andrea Croce

Buona la prima per Vilanova nell’esordio in Liga. Barcelona – Real Sociedad 5-1

Buona la prima per Vilanova nell’esordio in Liga. Barcelona – Real Sociedad 5-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Foto fcbarcelonatwitter.com

Foto fcbarcelonatwitter.com

BARCELONA, 19 AGOSTO 2012 – Tante novità e tante analogie per questo esordio del Barça di Tito Vilanova. Non ci sarà da difendere il titolo e non ci sarà Pep Guardiola in panchina, ma il cammino del nuovo tecnico è molto simile a quello del suo predecessore. Così come il carattere: “Vogliamo vincere tutto” ha dichiarato ieri in conferenza stampa.

STADIO “RISTRUTTURATO” – Il Camp Nou è quello di sempre ma, grazie ad un restyling estivo, presenta delle novità: nelle pareti del tunnel che porta in campo ci sono le immagini dei giocatori attuali del Barça e un’esposizione dei trionfi in Champions League (Wembley 1992 e 2011, Parigi 2006 e Roma 2009), per il tunnel d’accesso degli avversari un enorme scritta “Welcome, Benvinguts y Bienvenidos”, confermando il fair-play che regna da queste parti.

OBIETTIVO “RECONQUISTA” – Questo lo slogan scelto dai tifosi blaugrana per strappare il titolo ai rivali del Real Madrid. Per farlo bisogna partire bene, specie dopo le notizie arrivate dal Santiago Bernabeu, dove gli uomini di Mourinho sono stati fermati dal Valencia (1-1). Novità nell’11 iniziale blaugrana dove Iniesta e Piquè lasciano il posto a Tello e Mascherano, e Vilanova lancia dal primo minuto anche il nuovo acquisto Jordi Alba. La Real Sociedad come previsto si presenta con un 4-3-3, ma sulla sinistra Montanier preferisce De la Bella a Josè Angel e in avanti Vela lascia il posto al Chori Castro.

PRIMO TEMPO – Pronti, via! Dopo 3′ il Barça è già in vantaggio con un goal di Puyol sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Xavi. Vilanova non poteva augurarsi miglior inizio, anche se dopo pochi minuti Chori Castro finalizza un contropiede ben organizzato e fa 1-1. Il Barcelona non si scompone più di tanto e mette subito le cose a posto con Lionel Messi: 11′ il fuoriclasse argentino si libera in area con una magia e la sua conclusione, deviata, sorprende Bravo. Tre minuti più tardi ancora Messi servito da Tello, dopo una conclusione respinta, fissa il risultato sul 3-1. Emozioni continue per un Camp Nou che gradisce lo spettacolo. Il Barça continua a mantenere un ritmo molto alto, nonostante una serata caldissima, e potrebbe arrotondare ulteriormente il punteggio. Al 40′, un’azione manovrata iniziata da destra con Pedro, muove tutta la difesa della Real Sociedad e il cross di Tello arriva di nuovo a Pedro che indisturbato fa 4-1.

SECONDO TEMPO – Il Barça inizia la seconda parte con un ritmo più compassato, cercando di mantenere il possesso palla. Al 50′ altro contropiede degli ospiti che ancora con Castro vanno vicinissimi al goal. Fase di stanca della partita fino al 63′ quando Xavi con un tiro da fuori impegna Bravo che devia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner è Piquè che cerca di colpire, ma la sua conclusione di testa termina al lato. Al 74′ è il momento del ritorno in campo di David Villa, che alla vigilia sembrava dovesse non essere neanche convocato, dopo il grave infortunio patito nel Mondiale per Club. Il Camp Nou accoglie con un grande applauso “El guaje”. Ritmo molto più blando per una partita che non ha più nulla da dire. C’è tempo però per il momento romantico della serata al minuto 84: il ritorno al goal di Villa, su splendido assist di Iniesta. Tutti i compagni ad abbracciarlo per un ritorno che potrebbe rappresentare il miglior acquisto del Barça.

Splendido esordio per Vilanova e per il Barcelona. Non sembra sia cambiato niente dal punto di vista del gioco, del risultato e della voglia di vincere, rispetto all’era Guardiola. Non si può giudicare da una partita, ma le premesse sono ottime. Il tempo ci dirà se assisteremo ad un nuovo ciclo vincente. I tifosi blaugrana se lo augurano e cominciano a sognare.

TABELLINO

FC Barcelona     5 (3′ Puyol, 11′ e 15′ Messi, 40′ Pedro, 84′ Villa)

Real Sociedad    1  (9′ Castro)

BARCELONA (4-3-3): Valdes, Alves, Puyol (50′ Piquè), Mascherano, Jordi Alba, Busquets, Xavi, Cesc (57′ Iniesta), Pedro (74′ Villa), Messi, Tello. A disp.: Pinto, Adriano, Sergi Roberto, Sanchez. All.: Vilanova

REAL SOCIEDAD (4-3-3): Bravo, Estrada, Mikel González, Ansotegi, De la Bella ,Elustondo (64′ Vela), Illaramendi (78′ Ros), Bergara, Xabi Prieto, Griezmann, Castro (72′ Josè Angel). A disp.: Zubikarai, Cadamuro, Pardo, Agirretxe. All.: Montanier

Ammoniti: Mascherano, Villa, Xavi Prieto, Ansotegi, De la Bella

Espulsi: –

Arbitro: Gonzalez Gonzalez.

Andrea Croce

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *