Redazione

Russian Premier League, Zenit a caccia del pokerissimo

Russian Premier League, Zenit a caccia del pokerissimo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Zenit in festa dopo un gol

SAN PIETROBURGO – Si prospetta un fine settimana denso di spettacolo per la quinta giornata della Russian Premier League.

LE GARE DELLA QUINTA GIORNATA – I campioni in carica dello Zenit, primi in classifica a punteggio pieno, sono attesi dall’insidiosa trasferta sul campo dell’Anzhi reduce dalla sconfitta di misura contro il Cska Mosca. Samuel Eto’o, che sfiderà a distanza il bomber avversario Aleksandr Kerzakhov, e compagni cercheranno di far valere il fattore campo, interrompendo la marcia decisa dei ragazzi di Luciano Spalletti. Un eventuale stop da parte della squadra allenata dal tecnico Italiano potrebbe agevolare la rincorsa delle inseguitrici Spartak Mosca e Rubin Kazan che il calendario vuole avversarie nel match in programma sabato. Entrambe hanno finora totalizzato nove punti, frutto di tre vittorie e una sconfitta. Il Cska è ancora fermo a quota sei ed è obbligato a trovare i tre punti in casa del neopromosso Mordovia per poter dare nuovo slancio al proprio cammino in campionato. Impegno sulla carta facile per la Lokomotiv, di scena a Novgorod sul campo del Volga. La formazione delle ferrovie ha una buona opportunità per poter guadagnare altre posizioni nella graduatoria, sfruttando la vena realizzativa di Roman Pavlyuchenko, autore di un brillante avvio di torneo, che lo ha visto andare a segno già due volte. La Dinamo è invece ancora alla ricerca dei primi punti. La formazione moscovita è ancorata all’ultimo posto con zero punti e il rischio che la situazione non migliori è considerevole visto l’impegno in trasferta in visita al Terek Grozny, tra le sorprese in positivo grazie ai sette punti già messi in cassaforte. Chiudono il cerchio le sfide che vedranno opposte Krasnodar (6) e Rostov (1), Krilya Sovetov (7) e Amkar Perm (4) e infine, Alania (4) e Kuban (6).

Alessio Tuveri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *