Giuseppe Alessi

Premier, sfida Mancini-Di Matteo per il Community Shield: alle 14-30 Chelsea-City

Premier, sfida Mancini-Di Matteo per il Community Shield: alle 14-30 Chelsea-City
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

BIRMINGHAM, 12 AGOSTO – Il Community Shield apre in Inghilterra la stagione calcistica 2012-2013. A contendersi la 76esima edizione di quella che è l’equivalente della Supercoppa Italiana saranno il Manchester City, detentore della Premier League, e il Chelsea, che ha vinto l’FA Cup.

DUE ITALIANI CONTRO – Mancini, che ha guidato i Citizens alla vittoria del titolo dopo 44 anni, proverà a portare nelle bacheche Sky Blue di Manchester lo Scudo: l’ultimo successo risale al 1972 quando ancora il trofeo si chiamava Charity Shield. Eppure, lo scorso anno, Balotelli&Kompany(!)  furono vicinissimi alla vittoria, ma si videro rimontare i due gol di vantaggio dalle reti di Smalling e Nani (2). Di Matteo, che ha regalato allo Stamford Bridge la Champions, premio inedito e tanto agognato a tal punto da diventare una vera ossessione per Abramovich, non potrà schierare in avanti, l’uomo dei miracoli, Didier Drogba, già da tempo partito con destinazione Shanghai Shenhua perché “interessato alla crescita del movimento calcistico cinese e non ai soldi“, ma in Inghilterra sono tutt’ora perplessi, non del tutto convinti dalle parole dell’ivoriano.

IL MERCATO DEI “PAPERONI” – A fronte di ciò, dunque, dalle casse del buon Roman sono fuoriusciti 80 mln di euro per vestire di Blue Hazard, Marko Marin e Oscar. L’ultima Supercoppa conquistata dai londinesi porta la firma di Carlo Ancelotti, altro tecnico italiano, che nel 2009 aveva così trionfalmente bagnato il suo esordio sulla panchina del Chelsea, in un anno che avrebbe poi portato allo storico Double. Per un magnate che spende c’è uno sceicco che pare inspiegabilmente contagiato dall’aria di spending review che tira in Europa. Mansour infatti non ha ancora messo mano al portafoglio dopo che, alla fine della scorsa sessione di mercato estiva, la spesa ammontava a 95 mln di euro. Mentre quella che porta a Robin Van Persie sembra ormai un pista abbandonata: il tecnico jesino, a ragione, non è preoccupato dalla possibilità di affidarsi al parco attaccanti che nella scorsa stagione ha prodotto ben 93 reti.

APPUNTAMENTO A BIRMINGHAM – Il teatro della sfida sarà, in via del tutto eccezionale, lo storico impianto del Villa Park di Birmingham: lo stadio di Wembley, tradizionale scenario della sfida, ha infatti ospitato fino a ieri la finale olimpica di calcio tra il Brasile e il Messico. Calcio d’inizio alle 14.30, diretta televisiva su Italia 1.

Probabili Formazioni

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Kompany, Lescott, Clichy; De Jong, Milner; Nasri, Yaya Touré, Aguero; Tevez. All. Mancini

CHELSEA (4-2-3-1): Cech; Ivanovic, Cahill, Terry, Cole; Lampard, Mikel; Ramires, Hazard, Mata; Torres. All. Di Matteo

Giuseppe Alessi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *