Connect with us

Calcio Estero

Calcio, la Ligue 1 al via tra sceicchi impazziti e possibili outsider. Sarà PSG contro tutti?

Pubblicato

|

PARIGI, 11 AGOSTO 2012- Ai nastri di partenza. Pronti. Via. Non sono le parole all’ inizio del Gran Premio di Le Mans. Bensì le parole che tutti i tifosi francesi grideranno da stasera alle 21. , con tutte le gare in contemporanea. Queste le partite che inaugureranno la stagione:Montpellier-Tolosa, St Etienne-Lille, Evian TG-Bordeaux, Troyes-Valenciennes, Sochaux-Bastia, Rennes-Lione, Nancy-Brest, Nizza-Ajaccio, Psg-Lorient, Reims-Marsiglia.

Ancelotti guarda dall’alto  Il clima che si respira è naturalmente colmo d’ansia e di aspettative. Nonostante il campionato non sia ai livelli di quelli spagnolo, inglese o tedesco (ormai la Serie A non si cita più), l’appeal sta crescendo anno dopo anno e quest’ anno gli sceicchi del PSG hanno contribuito notevolmente a questo progressivo ma inesorabile aumento di credenziali. Gli arrivi dei vari Ibrahimovic, Thiago Silva, Lavezzi e Verratti, nonché quello prefissato di Lucas a febbraio, hanno  fatto schizzare ai massimi storici l’asticella indicante la bellezza della Ligue 1.

Tutti contro il PSG Proprio l’undici di Ancelotti parte strafavorito per la vittoria finale. E grazie! Investimenti che sfiorano i 200 milioni di euro, e parliamo solo di prezzi di cartellino, ingaggi esclusi. Il club di Parigi è costretto, obbligato a vincere il campionato e a fare quantomeno una bella figura in Champions. Per il resto, il torneo è livellato. Soprattutto, considerando che da due-tre stagioni a questa parte, ogni anno ci sono squadre alla ribalta, le cosiddette outsider, destinate a cambiare le sorti dell’annata. Comunque sia, l’impressione è che sarà una sorta di ‘tutti contro il PSG’. Naturalmente, tra le principali contendenti ci saranno il Lille, il Lione e i campioni in carica del Montpellier. Staremo a vedere, sperando che il campionato non sia così avvincente, con l’occhio al ranking Uefa.

Antonio Fioretto

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending