Redazione

Supercoppa Italiana: a Pechino tutto pronto per Juventus-Napoli

Supercoppa Italiana: a Pechino tutto pronto per Juventus-Napoli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lo Stadio Nazionale di Pechino, detto anche Bird’s Nest

PECHINO, 11 AGOSTO – Tra circa 2 ore va in scena il primo evento della stagione 2012/2013, la Supercoppa italiana che vedrà in campo i campioni d’Italia della Juventus opposti ai detentori della Coppa Italia del Napoli. Una rivincita per gli uomini di Conte che persero contro i partenopei l’unica partita della passata stagione proprio nella finale di Roma. Una sfida segnata da molte polemiche, che si svolgerà allo Stadio Nazionale di Pechino, il “Bird’s Nest”. Il patron napoletano, Aurelio De Laurentiis, aveva duramente criticato la scelta di disputare la gara in oriente ma le polemiche sono lentamente scemate, anche perché l’evento è sicuramente un grandissimo “spot pubblicitario” per due club che mirano a diffondere il proprio merchandising anche in Asia. Ma non è la prima volta che la Supercoppa si gioca all’estero: nel 1993 teatro della manifestazione fu Washington, nel 2002 Tripoli, nel 2003 New York, per poi spostarsi in terra cinese prima nel 2009 e poi nel 2011, nel suggestivo scenario del celebre stadio “a nido d’uccello”, teatro dell’Olimpiade del 2008.

CASA NAPOLI – Nella vigilia di ieri, il centrocampista del Napoli e della nazionale svizzera, Gokhan Inler è stato diretto ai microfoni di Sky Sport: “Servirà una grande partita. Sará difficile per tutte e due le squadre, ma noi siamo pronti e vogliamo far bene. Tatticamente la gara sará risolta a centrocampo, anche se a contare sarà la prestazione della squadra nel suo complesso“. Sulla Juventus, invece, dice: “A loro prenderei Andrea Pirlo, un calciatore assolutamente completo“.

CASA JUVENTUS – Antonio Conte dovrà assistere alla gara dalla tribuna a causa della squalifica rimediata nell’inchiesta sul calcio scommesse. Al suo posto c’è Massimo Carrera già in panchina durante le amichevoli estive e già ordinatore del settore giovanile della società di Torino. Queste le sue parole a poche ore dalla prima partita: “Sarà fatto tutto fatto in conseguenza al lavoro che sta facendo Antonio Conte, non ci sarà assolutamente nessuna mia iniziativa”. L’ex difensore, che ha militato sia nel Napoli che nella Juventus, sarà probabilmente alla guida della squadra Campione d’Italia per almeno altri 10 mesi, periodo nel quale Conte potrà assistere alle gare solamente da spettatore.

I PRECEDENTI – L’unico precedente in Supercoppa tra le due formazioni risale al 1990 quando gli azzurri vincitori del loro secondo scudetto seppellirono i bianconeri, allora guidati da Maifredi, per 5 a 1. Da allora le cose sono molto cambiate, la Vecchia Signora ha disputato altre sei finali vincendone quattro. Il Napoli, invece, dopo un lento declino culminato con il fallimento economico, è riuscito negli ultimi anni ad arrivare in Europa dimostrandosi una delle compagini italiane più solide.

COSI’ IN CAMPO – Vediamo ora le formazioni: la Juventus, favorita dai bookmaker, si schiera con un 3-5-2: Buffon tra i pali; Barzagli, Bonucci, Lucio nella difesa a tre; Lichtsteiner e Asamoah sugli esterni con al centro il trio composto da Vidal, Pirlo, Marchisio; Giovinco a sostegno di Matri. In panchina: Storari, Marrone, Pepe, De Ceglie, Giaccherini, Vicinic, Quagliarella. All. Carrera.

I partenopei si presentano con il nuovo 3-5-1-1: De Sanctis in porta; Campagnaro, Cannavaro, Britos nella classica difesa a tre; Maggio e Zuniga nelle fasce con Behrami, Inler, Hamsik a centrocampo; in attacco: Pandev dietro a Cavani. A disposizione: Rosati, Fernandez, Aronica, Gargano, Dossena, Insigne, Vargas. All. Mazzarri.

ARBITRI DI PORTA – Questa partita sarà la prima, nella storia del calcio italiano, che vedrà la presenza dei nuovi arbitri di porta già sperimentati nella scorsa Europa League e nell’Europeo di Polonia e Ucraina. Lo staff arbitrale designato per la gara è composto da Mazzoleni, dagli assistenti Faverani e Stefani, e dal quarto uomo Bergonzi con gli arbitri di porta Rizzoli e Tagliavento. Calcio d’inizio alle 14 ora italiana (le 20 locali), diretta televisiva su Rai 1 e Rai HD

A cura di Giovanni Lorenzi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *