Redazione

Londra 2012, Bolt vince l’oro nei 200 ed entra nella leggenda

Londra 2012, Bolt vince l’oro nei 200 ed entra nella leggenda
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LONDRA, 10 AGOSTO – Usain Bolt è nella storia. Infatti con la vittoria di ieri sera sui 200 metri è diventato il primo uomo di tutti i tempi a conquistare l’oro sia nei 100 metri che nella distanza doppia.

LA FINALE DEI 200 – Già nei turni precedenti Bolt aveva dato l’impressione di essere l’uomo da battere, destando una grandissima impressione a conferma di un periodo di forma decisamente brillante. In semifinale si era infatti imposto molto agevolmente, correndo praticamente per poco più di metà gara per poi rialzarsi in modo da risparmiare preziose energie in vista della finale. Nella gara decisiva il fuoriclasse giamaicano è stato autore di un’ottima partenza che l’ha portato al comando già dopo poche decine di metri per una vittoria che a metà gara era praticamente già stata assegnata. Il tentativo di rimonta del suo connazionale Yohan Blake non ha mai messo in discussione l’affermazione di Bolt che a pochi metri dal traguardo si è concesso il lusso di rallentare e di portare il dito sulla bocca nel gesto di zittire tutti coloro che alla viglia dei giochi avevano messo in dubbio le sue possibilità di successo. Il crono finale di 19″32 è un gran tempo che avvicina in maniera notevole il record del mondo, fissato a 19″19 dallo stesso Bolt ai mondiali del 2009, che forse sarebbe stato battuto se il vincitore avesse spinto al massimo delle sue possibilità fino oltre la linea del traguardo.

BOLT NELLA STORIA E NEL FUTURO – Come detto Usain Bolt è stato il primo uomo a centrare la doppietta in due edizioni consecutive dei giochi sia nei 100 che nei 200 metri. Un primato prestigioso accompagnato da successi in tutte le altre competizioni, su tutte i campionati mondiali, che fanno dell’atleta giamaicano il velocista più forte di tutti i tempi. Ma non è ancora finita qui perchè il podio dei 200 tutto giamaicano fa facilmente prevedere un’altra vittoria nella staffetta veloce, magari accompagnata da un grande tempo che potrebbe valere il nuovo primato del mondo. Inoltre i ventisei anni che Bolt compirà fra pochi giorni (per la precisione il 21 Agosto) stanno ad indicare che il suo dominio nella velocità continuerà ancora nei prossimi anni. E non è escluso che a Rio de Janeiro fra 4 anni il fenomeno centro americano migliori il suo record diventando il primo uomo a fare doppietta in tre edizioni consecutive dei giochi per un’impresa che potrebbe restare negli annali dell’atletica per chissà quanto tempo.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *