Connect with us

BetCafe24

Milik-Inter e Jerome Boateng-Milan: si muove il mercato

Pubblicato

|

Milik-Inter: l'affare si fa?

Milik e Jerome Boateng. Sono questi i nomi nuovi che hanno puntato Inter e Milan. Si tratta di due giocatori che a giugno si libereranno a parametro zero e che quindi Napoli e Bayern Monaco preferirebbero piazzare a gennaio. Vediamo come potrebbero sbloccarsi queste trattative.

Milik-Inter: l’affare si fa?

Arkadiusz Milik tra settembre e ottobre ha dato il via ad un vero e proprio tormentone. Il polacco è stato conteso tra Juventus, Roma e Fiorentina. Alla fine la sua indecisione ha fatto saltare la trattativa più avviata (quella con i giallorossi), costringendolo a rimanere fuori rosa a Napoli. A gennaio il tormentone si riproporrà. Per questo l’Inter cerca il colpo che è sfuggito alle altre. Marotta ha intenzione di proporre uno scambio tra Vecino e il polacco. Milik andrebbe dunque a prendere il posto attualmente occupato da Pinamonti come vice Lukaku. Il problema è che il Napoli per accogliere l’uruguayano dovrebbe prima cedere qualcuno. Al momento, infatti, a centrocampo, c’è abbondanza con sei giocatori per due posti (Ruiz, Zielinski, Demme, Bakayoko, Lobotka e Elmas).

Proprio l’eccessiva concorrenza potrebbe anche portare Vecino a rifiutare l’azzurro. Non va inoltre dimenticato che esiste un accordo tra Milik e la Juventus per potare il giocatore a Torino a parametro zero una volta scaduto il contratto. Dunque la trattativa non è così scontata, ma è chiaro che Marotta e Giuntoli proveranno a chiuderla per la reciproca soddisfazione di entrambi.

Milik-Inter: l'affare si fa?

Jerome Boateng-Milan: sarà lui il nuovo centrale?

E’ ormai da settembre che il Milan è a caccia di un nuovo centrale di difesa. Gli assalti sfumati a Milenkovic, Pezzella, Ajer e Kabak hanno portato Pioli a fare di necessità virtù. A gennaio, però il rinforzo arriverà. Jerome Boateng piace da tempo. Il tedesco, fratello di Kevin Prince, ha il contratto in scadenza a giugno e ha già detto che non rinnoverà. Maldini potrebbe proporre uno scambio con Musacchio o Castillejo, che sembrano fuori dal progetto.

Il problema è che Boateng ha 32 anni e percepisce un ingaggio da undici milioni di euro. Decisamente fuori portata per il progetto avviato da Elliot.  Se però il tedesco accettasse un discorso alla Ibra e si riducesse l’ingaggio, l’affare si potrebbe fare. Il centrale assicurerebbe quell’esperienza internazionale che il Milan ricerca e sarebbe un ottimo esempio per i giovani del gruppo. Ecco perchè, per lui, la proprietà potrebbe fare uno sforzo.

Boateng-Milan: affare a gennaio?

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24