Connect with us

Inter

Gervinho all’Inter? Pro e contro del suo acquisto

Pubblicato

|

Gervinho Calciomercato Inter

Gervinho è uno dei nomi “caldi” che l’Inter insegue in vista di gennaio. La squadra guidata da Antonio Conte ha necessità impellenti di coprire una delle caselle rimaste vuote in attacco.

Gervinho all’Inter: perché si

Gervinho serve all’Inter per diversi motivi. Il primo è che in attacco Conte è corto. Sanchez dal punto di cista fisico non dà affidamento e Pinamonti è acerbo. Questo costringe il tecnico a utilizzare sempre Lukaku e Lautaro. I due, in questo inizio di stagione hanno giocato rispettivamente 605 e 472 minuti su un totale di 630 minuti (recuperi esclusi).  Sanchez è sceso in campo per 165 minuti, mentre Pinamonti per 23. E’ chiaro quindi che una punta serva. Gervinho sarebbe l’ideale perchè si integra perfettamente con il gioco di Conte e con la sua velocità è in grado di spaccare le difese quando la partita è bloccata. Inoltre, il Parma lo libererebbe volentieri dato che percepisce uno stipendio fuori dai parametri della nuova dirigenza. Marotta era stato già vicino a prendere il giocatore a ottobre, ma alla fine non se n’è fatto nulla.

Gervinho all’Inter: perché no

Il grande problema dell’Inter è la mancanza di un’alternativa a Lukaku. Gervinho non lo è. L’ivoriano è un giocatore brevilineo e nello scacchiere di Conte, sarebbe un doppione di Lautaro e Sanchez. Insomma, il suo arrivo non servirebbe a far rifiatare il belga. A Conte serve un altro tipo di giocatore, che permetta di far salire la squadra e faccia a sportellate con i difensori. Il giocatore ideale per Conte da questo punto di vista è sempre Dzeko. Arrivare al bosniaco a gennaio sembra impossibile, ma sostituirlo con Gervinho sarebbe un errore peggiore, anche perché l’ivoriano ha 33 anni e dunque produrrà senza dubbio una minusvalenza.

Gervinho-Mustafi, obiettivi di Inter e Milan

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24