Connect with us

Milan

Mustafi al Milan? Pro e contro del suo acquisto a gennaio

Pubblicato

|

Con una doppietta dell'ex difensore della Sampdoria, Mustafi, il Valencia vince per 3-1 in casa del Villarreal e aggancia l'Atletico al secondo posto in classifica

Mustafi è uno dei nomi “caldi” che il Milan insegue in vista di gennaio. La squadra guidata da Pioli ha necessità impellenti di coprire una delle caselle rimaste vuote in difesa.

Mustafi al Milan: perché si

Al Milan serve per forza un centrale che faccia rifiatare Kjaer e Romagnoli. Gabbia ha retto bene quando è stato chiamato in causa, ma commette ancora errori di inesperienza. Musacchio e Duarte tra problemi fisici e limiti tecnici ormai sono fuori dal progetto. Mustafi è un centrale che risolverebbe il problema. A gennaio sarà a sei mesi dalla scadenza del contratto, quindi l’Arsenal lo venderà a poco pur di non perderlo a zero. Inoltre conosce la serie A e ha esperienza anche a livello internazionale. Con lui la difesa del Milan acquisterebbe ancora più solidità.

Mustafi al Milan: perché no

Mustafi non rientra nei parametri che Elliot ha stabilito per il Milan. Anche se è relativamente giovane (ha 28 anni) percepisce uno stipendio da oltre cinque milioni di euro annuii e difficilmente si accontenterebbe di meno per vestire la maglia rossonera. Inoltre, nell’ultimo anno ha giocato pochissimo a causa di un problema al ginocchio che lo ha tenuto fuori per oltre tre mesi. Il Milan non può permettersi un altro giocatore non integro fisicamente. Infine, c’è da dire che ai rossoneri serve un giocatore che dia il cambio a Kjaer e Romagnoli che per Pioli sono intoccabili. Il tedesco difficilmente accetterebbe il ruolo di riserva.

Gervinho-Mustafi, obiettivi di Inter e Milan

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24