Connect with us

Trending

Juve-Napoli, attesa per il verdetto: il calcio italiano a un bivio

Pubblicato

|

C’è grande attesa per il verdetto su Juventus-Napoli, partita sub iudice che era in programma lo scorso 4 ottobre. Il giudice sportivo Mastrandrea ha preso atto del referto arbitrale, per cui la squadra ospite non si è presentata all’Allianz Stadium, ma anche della documentazione dell’ASL campana che avrebbe, di fatto, impedito agli azzurri di partire senza incorrere in sanzioni legali. Una situazione complicatissima, che potrebbe portare ulteriori strascichi.

Calcio italiano a rischio

Molte parti spingono per il rinvio della partita e, quindi, per la non ratifica del 3-0 a tavolino per la Juventus, che dovrebbe essere automatico nel caso in cui una delle due squadre non si presenti al match. Questo, però, potrebbe creare un precedente che, potenzialmente, sgonfierebbe il pallone del calcio italiano: cosa potrebbe succedere nel caso in cui altre ASL seguissero l’esempio di quella partenopea? Quante altre partite si rinvierebbero? Come si garantirebbe, dunque, il corretto proseguimento del calcio italiano?

Dall’altro lato, però, c’è anche la legittima posizione del Napoli: con una documentazione da parte di un ente che ha la facoltà di limitare la pandemia, come sarebbe potuto partire? I legale della squadra hanno fatto già sapere che, in caso di qualsiasi tipo di penalizzazione, andranno avanti con i ricorsi.

La bolla di Orlando, modello di efficienza a zero contagi. Ma in Italia non è attuabile: i motivi

La posizione della Juventus

La battaglia è soltanto tra il Napoli, che vorrebbe il rinvio della partita, e la Lega, che il 3 ottobre sera decretò che la partita sarebbe stata in programma. La Juventus è completamente estranea, visto che ha, semplicemente, rispettato ciò che era stato programmato dalla Lega, presentandosi in campo e rispettando il protocollo. C’è da chiedersi se i bianconeri agiranno di conseguenza qualora non venga ratificato il 3-0 a tavolino, oppure accetteranno l’eventuale rinvio, nonostante un calendario fitto che non prevederebbe il recupero del match in tempi brevi.

Una matassa difficile da sbrogliare

Il problema va risolto, anche in fretta. Il calcio italiano non può permettersi un altro stop, viste le situazioni in cui versa e l’imminente asta per l’acquisizione dei diritti televisivi. Urge prendere una decisione netta, che risolva i problemi: qualora fosse 3-0 a tavolino per la Juventus, significherà che tutte le squadre dovranno attenersi assolutamente al protocollo stilato dalla FIGC e dal CTS e che nessun altro ente può inserirsi; qualora, invece, Mastrandrea decida per il rinvio della partita, allora il protocollo andrebbe senza dubbio aggiornato alla situazione epidemiologica attuale, perché significherebbe mettere a rischio tutto il movimento.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24