Connect with us

Inter

Inter-Milan, nemici sul campo e sul mercato?

Pubblicato

|

Inter-Milan: Gazidis e Marotta scontro totale

Inter-Milan continua a rimanere una sfida in bilico. Ad oggi non ci sono avvisaglie che il derby non si giochi,  ma in questi mesi siamo stati abituati a vedere tutto e il contrario di tutto. Conte e Pioli continuano a lavorare a ranghi ridotti. L’Inter è salita a sei positivi per il covid mentre il Milan è a quattro con Bonera, membro dello staff di Pioli. Più che una partita di calcio sembra un bollettino medico. Vediamo come si stanno preparando le due squadre.

Difese agli antipodi

In difesa l’Inter è in difficoltà. I nerazzurri hanno perso in un colpo solo Bastoni, Young e Skriniar. Conte deve reinventarsi la difesa. Un bel problema per una squadra capace di incassare sei gol in tre match. Il paradosso di questa situazione è che il Milan, al contrario, recupererà Romagnoli per alzare ancora di più il suo muro. Infatti, nelle prime tre giornate i rossoneri, con una difesa rabberciata per l’assenza di Romagnoli Duarte e Musacchio e con la coppia Kjaer-Gabbia, ha incassato zero gol. Il ritorno del capitano non può che mettere in maggior sicurezza una difesa già ermetica. Al contrario, i nerazzurri iniziano a tremare perchè i meccanismi difensivi sono tutt’altro che impeccabili e le assenze rischiano di penalizzare ulteriormente la squadra.

Inter-Milan: obiettivo mercato

Inter e Milan si stanno guardando intorno in vista di gennaio. Entrambe, infatti, cercano un centrale. Il Milan aveva fatto tentativi per Kabak e  Simakan, ma non è riuscito a chiuderli. Senza dubbio tra tre mesi ci riproverà. Musacchio e Duarte, infatti, sono fuori dal progetto. I rispettivi guai hanno impedito a Maldini di venderli ella finestra di settembre, ma a gennaio qualcosa dovrebbe cambiare.

Anche l’Inter ha necessità di acquistare. L’arrivo di Kolarov non basta a sostituire il partente Godin, tanto più che il serbo è un giocatore adattato come centrale mancino. Serve un altro a destra, anche viste le difficoltà di Skriniar nell’adattarsi alla difesa a tre. Per questo Ausilio e Marotta stanno lavorando sottotraccia. Uno degli obiettivi è Armando Izzo, ormai fuori dal progetto del Torino. Il passaggio alla difesa a quattro di Giampaolo, infatti, lo penalizza. Le richieste del Torino tra due mesi potrebbero essere molto più base. L’altro obiettivo è Vanheusden dello Standard Liegi. Il centrale belga è passato dalla Primavera nerazzurra prima di prendere altri lidi.Ora che ha debuttato anche in Nazionale, l’Inter sta pensando di riportarlo a casa. Un anno fa, al momento della sua cessione, concordò con lo Standard Liegi una recompra di 20 milioni. L’idea di Marotta è quella di esercitarla per assicurarsi un difensore giovane e promettente per il futuro e che sa giocare a tre dietro.

Tutto su Milenkovic

Per la prossima estate Inter e Milan hanno puntato Milenkovic della Fiorentina. Il serbo piace per la sua duttilità tattica. Questa estate è stato corteggiato da entrambe le società senza successo. E’ chiaro che ci sarà un nuovo assalto, soprattutto se il serbo nel frattempo non rinnoverà il contratto che scade nel 2022. In questo momento le possibilità di Inter e Milan sono identiche sul giocatore. Vedremo se una delle due la spunterà.

Inter-Milan: duello dimercato?

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24