Connect with us

BetCafe24

Playoff, stop a tempo e riscrittura del protocollo: le idee per concludere la stagione

Pubblicato

|

playoff in serie a

Playoff in Serie A? Il campionato sarà sospeso, rinviato o terminerà come previsto? Difficile prevederlo, oggi, in questa palese situazione d’impasse. È uno stallo alla messicana in cui la Lega, il governo e De Laurentiis si puntano tre metaforiche armi da fuoco. Il protocollo è stato delegittimato, ridotto a carta straccia, il Napoli e l’ASL ne hanno messo a nudo l’inadeguatezza al momento storico.

E oggi il campionato è seriamente a rischio: perché sulla presunta “bolla” non c’è sintonia tra i club, perché gli impegni delle nazionali hanno mescolato calciatori provenienti da tutto il globo, perché spuntano positivi asintomatici in ogni squadra. Il Genoa a due settimane dal risultato del tampone di Perin è ancora un focolaio, il Napoli s’è isolato e la partita con la Juve sta per creare un precedente importante, se rinviata. L’Inter ne ha quattro, partite internazionali vengono rinviate come se nulla fosse. È il preludio ad un momento di difficoltà generale, in cui serve riflessione, polso e una comunione di intenti da tutte le istituzioni in corso. Come finirà il campionato di Serie A? 

PLAYOFF IN SERIE A, STOP A TEMPO E RISCRITTURA DEL PROTOCOLLO: COME FINISCE IL CAMPIONATO?

La prima ipotesi è la più auspicata: riscrivere il protocollo (30%) considerando misure speciali di isolamento sui calciatori, considerando come piano B una bolla applicabile solo in Serie A e solo per determinati limiti di tempo. Considerando, sempre, i calciatori positivi come semplici infortunati. Qualcuno resterebbe deluso: forse il Napoli, forse la Juve. Di sicuro, una situazione inapplicabile senza sanzioni agli azzurri. Che se la caverebbero con una tirata di orecchie dal sapore dell’avvertimento per tutti gli altri club. Ma l’ipotesi più verosimile (50%) è quella di uno stop a tempo, limitato, per riorganizzarsi. In ordine di tempo: pausa delle nazionali al termine, stop a tempo, nuovo dpcm, riscrittura del protocollo e ripartenza. Un arco di tempo necessario per capire quale sarà il trend del contagio su scala nazionale, mettere tutti d’accordo e riscrivere il protocollo adeguandolo ai tempi che corrono.

Lo spauracchio da evitare è quello che lo stop a tempo diventi permanente. Come? Se la situazione su scala nazionale iniziasse a peggiorare e se governo e FIGC non riuscissero a trovare punti d’accordo sull’aspetto decisionale. In tal caso, servirebbe una soluzione d’emergenza quanto meno per evitare le partite superflue. I playoff (20%) sono la via di fuga della Serie A. Avversati dalla Juventus, accolti da altri, rappresentano un’uscita d’emergenza per terminare la stagione. Non oggi, magari a campionato in corso, quando la stagione regolare avrà fatto emergere una griglia per stabilire l’accesso ai playoff. Quanto meno si eviterebbero partite stantie da fine campionato tra squadre senza ambizioni.

 

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24