Connect with us

Inter

Nainggolan & Co.: chi saranno gli esclusi dal progetto Conte?

Pubblicato

|

Nainggolan via dall'Inter a gennaio?

Nainggolan e Vecino sono due degli esuberi rimasti in casa Inter. Ausilio e Marotta avrebbero voluto piazzare loro due e non solo, per regalare a Conte il colpo in mezzo che il tecnico chiedeva. A gennaio il problema si ripresenterà. I nerazzurri devono alleggerire il monte ingaggi e acquistare giocatori più funzionali al progetto. Vediamo quali sono le prospettive in vista del prossimo mercato.

Vecino via: 100%

Vecino è ormai ai margini del progetto Inter. Conte lo considera l’ottavo della lista dopo Barella, Brozovic, Eriksen, Gagliardini, Nainggolan, Sensi e Vidal (in rigoroso ordine alfabetico). Probabile che questi tre mesi li faccia da separato in casa. Il suo contratto scade nel 2022 e l’Inter ha tutta l’intenzione di prendere dei soldi dalla sua cessione. Se sarà in Italia o all’estero poco importa: l’uruguayano non rimarrà nerazzurro.

Pinamonti via: 75%

Pinamonti sembra destinato a fare la fine di Politano. Rimasto perché non è arrivato un altro attaccante, l’ex Genoa a gennaio potrebbe fare le valigie. Molto dipenderà dal minutaggio che gli verrà concesso, ma è chiaro che l’Inter non può permettersi di tenere in panca tutta la stagione un prospetto come Pinamonti perché vorrebbe dire deprezzarne il valore. La cessione tra tre mesi sembra probabile.

Eriksen via: 70%

In questa sessione di mercato l’Inter ha rifiutato tre proposte di mercato per cedere il danese. La dirigenza ci crede ed Eriksen vuole giocarsi le proprie carte. Il problema è che Conte non lo vede proprio. Il danese non è un giocatore adatto al suo calcio. Se questo ostracismo rimanesse anche nei prossimi mesi, il danese potrebbe fare la valigia e andarsene. In questo momento è difficile immaginarlo in campo con tanta abbondanza, specie perché Conte sulla trequarti preferisce Vidal.

Perisic via: 60%

Perisic è un altro esubero rimasto. Dopo che l’estate scorsa Conte lo aveva bocciato come seconda punta, quest’anno lo ha riciclato come esterno mancino. Il suo esordio con la Fiorentina è stato disastroso perché è un ruolo che non ha mai ricoperto. Meglio è andato con la Lazio, ma è chiaro che, a 31 anni riciclarsi da esterno di centrocampo dopo una vita da attaccante esterno non è il massimo. E’ possibile che a gennaio parta per far posto ad un esterno vero.

Nainggolan via: 50%

Nainggolan è a un bivio: può vivere questi tre mesi da separato in casa in attesa che il Cagliari riprovi a ingaggiarlo a gennaio o può rimboccarsi le maniche e dimostrare a Conte di poter essere ancora utile all’Inter. A seconda dell’atteggiamento che avrà, Marotta e Conte trarranno le loro conclusioni. Di certo, il Ninja può essere il classico dodicesimo uomo da buttare in mischia, ma dovrà ritrovare la rabbia e le motivazioni giuste. Diversamente sarà addio.

Nainggolan via a gennaio?

   Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24