Connect with us

La Opinión

Milan, parlano i numeri: dove può arrivare la squadra di Pioli?

Pubblicato

|

L’idea che ci fossero i numeri per sognare era già all’orizzonte . Il post lockdown del Milan di Pioli è stato a livello degli anni migliori, portando, nel finale di campionato, i rossoneri su un altro piano.
Stefano Pioli , infatti, è riuscito ad ottenere i complimenti e quel rinnovo che tanto era stato messo in discussione. Ha incassato le famose critiche, e si è rimesso in discussione con determinazione e fede nel suo progetto, portandolo avanti nonostante tutto.

E la sfida procede a gonfie vele. A confermarlo sono i numeri . Sì, perché la squadra rossonera, con il successo a Crotone, ha collezionato la diciassettes partita di fila in tutte le competizioni senza sconfitte. Non accadeva da ben 24 anni, da quando, nel lontano 1996 la squadra era allenata da Capello. Inoltre, i rossoneri sono andati in rete per 22 gare consecutive (prima volta da marzo 2009). Altro dato: era dalla stagione 2002/03 che non giocava le prime due gare stagionali di serie A senza subire gol. I numeri dimostrano, dunque, la ritrovata solidarietà di una squadra: questo Milan non si è snaturato e ha tenuto ben saldo il suo equilibrio.

MILANO IN SALITA: DOVE PUÓ ARRIVARE LA SQUADRA DI PIOLI?

Il cammino post-lockdown confermerebbe che la strada è quella giusta, anche per la giovane età della squadra, elemento favorevole anche in chiave futura, e la capacità di non perdere la propria identità tattica, anche con gli ingressi dei nuovi: ieri, ad esempio, è stato il caso di Tonali e Diaz. A rendere tutto più interessante, la curiosità circa l’ultima settimana di calciomercato: qualche occasione potrebbe rendere più concreta la possibilità di qualificarsi in Champions League a fine anno, oppure, chissà, sognare in grande e pensare ad un’eventuale vittoria del campionato, tenendo comunque presenti le grandi rivali, in primis Juventus, Inter e Napoli. Difatti, gli infortuni stanno marcando stretto il Milan. Leao è rientrato solo ieri, Romagnoli e Conti sono fuori da due mesi, Duarte e Ibra sotto Covid, da ieri c’è cauto ottimismo misto ad apprensione anche per Rebic.

I rossoneri possono pensare di intervenire in altri settori? Molto dipenderà da giovedì sera. Se si dispone a disposizione gli introiti dell’Europa League, la società rossonera potrà permettersi di fare qualche passo importante in termini di acquisti. E questa, a quanto pare, sembra avere tutte le carte in regola per essere una squadra sulla quale vale la pena investire.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24