Connect with us

BetCafe24

La triste fine di Gareth Bale, il Real gli paga metà stipendio ammesso che vada. Ma dove?

Pubblicato

|

L’estate del 2013 è lontanissima. Sette anni fa Gareth Bale non era un peso, era il calciatore più costoso del mondo. Era l’astro nascente di un intero movimento, il calcio britannico, era il perfetto prototipo dell’esterno moderno. Lui, che era partito dalla difesa ed era esploso in una notte a San Siro, con una tripletta contro l’Inter. Lui, pagato 100 milioni di euro, un’enormità. Oggi la tripla cifra nei trasferimenti si raggiunge con molta più leggerezza. Bale ha dimostrato tanto nel corso degli ultimi sette anni: goal belli, sgroppate da centometrista, goal decisivi, goal fortunosi e trofei alzati.

GARETH BALE ORMAI È UN PESO PER IL REAL: DOVE ANDRÀ

Ha sollevato le Champions, partecipando alla festa di Madrid e piazzando una rovesciata da capogiro al povero Karius, nel 2018. Oggi, però, è il momento di dire addio. Perché Bale è diventato un peso. Costa troppo e rende poco, i problemi fisici lo tartassano da anni e lui, con la società, è in rotta da tempo. Vorrebbero liberarsi di lui, che in Spagna sta bene ma non disdegnerebbe nuove avventure. Niente è conciliabile, però: Gareth guadagna 15 milioni l’anno, troppi per chiunque. Ecco, pur di liberarsene – scrivono in Inghilterra – il Real è pronto ad accollarsi metà dello stipendio. In tal caso sarebbe più facile per le pretendenti. Ma esistono? Chi sono? C’è il Tottenham (30%), ad esempio, da sempre forte per un ritorno. Che lui accetterebbe volentieri. Ma Mou, già su Messi, aveva lanciato una stoccata: “Lo prende chi non rispetta il fair play finanziario, quindi non noi”. Una stoccata a Guardiola che apre una riflessione anche sul mercato degli Spurs. A metà stipendio, senza cartellino, gli spiragli aumentano.

LEGGI ANCHE: QUALE FUTURO PER KANTÉ? 

In Cina (30%) c’è il Jiangsu Suning, affiliato all’Inter per ovvi motivi, che l’aveva cercato con insistenza nel 2019. Affare ad un passo, poi saltato per volere – ammise Bale – del Real Madird. Dalla Chinese Super League, però, qualcuno può davvero tornare alla carica. In Italia Bale è stato accostato al Milan (5%), menzionato qui soltanto perché i bookmakers, qualche chance ai rossoneri, la danno. E per onore. Ma si tratta di fantamercato e poco altro. Non è fantamercato, invece, una permanenza al Real (35%): manca poco alla fine del mercato e in pochi possono fare uno sforzo simile. Ammesso che ne valga la pena. E Gareth Bale è lì, come una zavorra, sette anni dopo un’estate da protagonista.

gareth bale

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending