Connect with us

Calcio Estero

Cinque calciatori che non sapevi stessero arrivando (o tornando) in Serie A

Pubblicato

|

Non è solo Luis Suarez, non è solo Arturo Vidal. Certo, le copertine vanno indubbiamente ai patinati fuoriclasse del Barcellona, cercati da Juventus e Inter rispettivamente, ma c’è un sottobosco di squadre che intanto lavorano. E bene. Lavorano per costruire le squadre del domani, per innestare elementi di spessore o eventuali sorprese nei propri organici. Piazzando colpi anche da lasciare a bocca aperta. Ad esempio: sapevate che Juan Manuel Iturbe sta tornando in Serie A? Probabilmente no. Ecco allora cinque calciatori che stanno arrivando (o tornando) in Serie A.

AFFARE ITURBE PER LO SPEZIA, LA SAMP PARLA PORTOGHESE

C’è, per l’appunto Juan Manuel Iturbe (65%). Arrivò nel 2013, dopo una stagione in prestito dal Porto al River Plate. L’aveva cercato il Napoli ai tempi del Cerro Porteno, lo prese il Verona qualche anno dopo. Una stagione da fantasista, 33 presenze e 8 goal gli valsero la Roma. Di lì in poi, il buio. In giallorosso come nelle parentesi al Bournemouth e al Torino. Poi in Messico, Tijuana e UNAM. Prima della chiamata dello Spezia. In Italia potrebbe farci ritorno per tentare nuova fortuna, trascinare i liguri alla salvezza, a 27 anni. Non è più un astro nascente, ma è ancora ampiamente in tempo per raggiungere i suoi obiettivi. Ha già dato il suo ok, si attendono sviluppi già dai prossimi giorni.

E sviluppi attende la Sampdoria sul fronte Adrien Silva (55%). Centrocampista offensivo navigato, una vita allo Sporting prima del Leicester e del prestito al Monaco, campione d’Europa nel 2016. I contatti sono ben avviati e proseguono insistentemente perché la Samp l’ha inserito nella lista delle priorità in vista dell’addio di Linetty. Sarebbe un colpo insindacabile per una squadra che cerca qualcosa in più di una salvezza stentata. Come il Bologna, che ha appena sottratto al campionato scozzese un prospetto da seguire.

UN TALENTO SCOZZESE PER IL BOLOGNA, L’UDINESE VUOLE UN GRADITO RITORNO

L’ha sottratto, soprattutto, al Bayern Monaco, che l’aveva ingolosito parecchio negli ultimi giorni. Ma l’accordo è stato raggiunto: Aaron Hickey (99%) sarà un calciatore del Bologna, in prestito con obbligo di riscatto a 2 milioni. Classe 2002, terzino sinistro di spinta, scozzese, arriva dall’Hearts. Il Guardian, prestigioso quotidiano britannico, l’aveva inserito nella lista dei migliori 60 calciatori nati nel 2002.

Non sta a guardare il Crotone, che piazza il colpo Eduardo Henrique (85%) dallo Sporting Lisbona. Mediano classe ’95, in Portogallo non era una primissima scelta ma si è ritagliato i suoi spazi nelle rotazioni. Il suo arrivo in Calabria è veramente vicino. E, a proposito dei sopracitati ritorni, in Italia si può rivedere presto el Tucu Roberto Pereyra (75%), una carriera tra Udinese e Juventus prima del passaggio al Watford. Con gli inglesi è retrocesso e ora può tornare in Friuli. Cosa frena Pozzo dal concludere la trattativa con… se stesso? L’inserimento, tra le altre, di Sassuolo e Genoa. Tra vecchi e nuovi volti, riecco la Serie A. Non solo quella delle copertine.

Vittorio Perrone

 

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending