Connect with us

BetCafe24

In Serie A, ma in sordina: torna il Tucu Pereyra, Dragovic verso Bologna! Per la Lazio il kosovaro da 15 goal

Pubblicato

|

dragovic

Con il sipario sulla Serie A ormai calato da una settimana, con la sola Atalanta rimasta a giocarsi una storica final eight di Champions League, è il momento di spostare l’attenzione sul mercato. Il gran gossip del calcio, il movimento di pedine che tiene tutti con il fiato sospeso e le speranze di ogni tifoseria accesa, riparte. Non ancora ufficialmente, ma intanto i club programmano. Vero che il made in Italy, o quanto meno le trattative tra club italiani, hanno ripreso quota, ma il fascino dall’estero resta invariato. Oltre ai soliti noti, i Raul Jimenez inseguiti dalla Juventus e i David Silva prossimi alla Lazio, gli Ndombelé dietro cui s’affanna l’Inter e i Pedro già giallorossi, ci sono alcuni colpi passati fin troppo in sordina. Dall’estero, infatti, arriveranno verosimilmente ventate d’aria fresca e calciatori in cerca di rilancio.

FRANCESI IN ITALIA: AURIER E THAUVIN

Come Serge Aurier (45%), che dopo averla sfiorata solo nei rumors per anni, potrebbe davvero sbarcare in Italia. Al Milan, che lo cerca come anni fa e forse con maggior insistenza. Con Conti di nuovo sotto i ferri, con Calabria prossimo all’addio, serve un terzino di spessore. Chi meglio dell’ex PSG (quell’avventura finì male per insulti omofobici a Blanc), attualmente al Tottenham? Maldini è partito all’assalto, vedremo gli sviluppi.

Dalla Francia può arrivare Florian Thauvin (55%), classe ’93, ala destra di piede mancino, campione del Mondo con la Francia nel 2018. In Ligue 1, nelle due esperienze al Marsiglia ha fatto benissimo (tra il 2o13 e il 2015 e poi di nuovo dal 2017 ad oggi), ma ha fallito all’occasione in Premier con il Newcastle nel mezzo. Inoltre, un artroscopia alla caviglia gli ha fatto saltare l’intera stagione: si è operato a settembre e, causa sospensione del campionato, non s’è più rivisto. Chi lo cerca? L’Atalanta, che ha da colmare un vuoto immenso lasciato da Ilicic fino a tempo indeterminato. Basterà il francese? E soprattutto, rientrerà nei parametri economici nerazzurri?

DRAGOVIC VERSO BOLOGNA, PEREYRA NELLA SUA UDINE E IL BOMBER KOSOVARO PER LA LAZIO

Ci sono poi vecchie suggestioni che ritornano ciclicamente, che la Serie A la accarezzano sulle pagine dei giornali per poi vederla sfumare. Aleksandar Dragovic (70%) può finalmente sbarcare nel Belpaese. Walter Sabatini l’aveva cercato tempo fa per l’Inter, non se ne fece niente. Ora intende portarlo al Bologna, ci sta provando in pressing alto e l’affare si può concretizzare già nei prossimi giorni. Arriverebbe dal Bayer Leverkusen, dove ha giocato 25 partite nell’ultima stagione. Alla Lazio, dopo David Silva e prima di Mohamed Fares, sarà il momento di Vedat Muriqi (60%).

Classe ’94, kosovaro, attaccante del Fenerbahce con 15 goal nell’ultimo campionato turco. Costa tra i 20 e i 25 milioni ed è il primo obiettivo per l’attacco, a maggior ragione nel caso in cui si dovesse concretizzare la cessione di Caicedo. Chiosa su un graditissimo ritorno: el Tucu Pereyra (60%), all’anagrafe Roberto, può ripartire dalla sua Udine. Sarebbe un affare in famiglia, Pozzo per Pozzo, una suggestione particolare per il duttilissimo centrocampista ex Juve.  Inevitabile, in questo caso, come condicio sine qua non, la cessione di Rodrigo De Paul.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending