Redazione

Inter, il caso Ranocchia preoccupa: si cerca un centrale

Inter, il caso Ranocchia preoccupa: si cerca un centrale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Andrea Ranocchia preoccupatoMILANO, 3 AGOSTO – Voci dell’ultimo minuto confermano:  l’Inter è alla ricerca di un nuovo difensore centrale. Nulla in questa stagione deve essere lasciato al caso e, in questo momento, la posizione di Ranocchia preoccupa e non poco la società di Corso Vittorio Emanuele.

DUBBI E PREOCCUPAZIONI – La stangata a cui potrebbe andare incontro Bonucci, ex compagno di squadra dello stesso Ranocchia ai tempi del Bari, ha fatto drizzare le antenne a Branca e a Stramaccioni. Silvestre convince a metà, Samuel e Chivu non sono proprio “di primo pelo” ed è per questo che va cercata una valida alternativa in un reparto orfano di Lucio. Il direttore dell’area tecnica si trova in Brasile per trattare con i dirigenti del San Paolo l’acquisto di Lucas ( per cui le trattative andranno per le lunghe ), ma al suo rientro in Italia – previsto per questo weekend – si incontrerà con il tecnico romano per decidere i nomi su cui eventualmente puntare.

LE ALTERNATIVE – In pole c’è il solito Andreolli – per lui sarebbe un ritorno in nerazzurro dopo l’esperienza nel settore giovanile –, da non sottovalutare le posizioni di Diakitè ( in scadenza con la Lazio nel 2013 e sondato anche dalla Juventus ), il rientro alla base di Caldirola e soprattutto una promozione in campo per Juan Jesus. Il ventunenne brasiliano, cercato da diverse squadre in Italia e all’estero ( ultima in ordine di tempo il Torino ), è molto considerato dal ct Menezes che lo ha portato con sé alle Olimpiadi e lo ha convocato per le prossime amichevoli dei verdeoro.

LE INDAGINI – Tornado a Ranocchia, il centrale di Assisi in mattinata era stato convocato dalla Procura di Bari in merito alle indagini sulla presunta combine di Salernitana-Bari. Il ragazzo ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere in modo da preparare in un secondo tempo la linea difensiva. Il fantasma di un suo deferimento è alle porte ed è per questo che l’Inter si prepara a cercare nuovi innesti, senza rischiare di esser colta di sorpresa ( come fu con il caso Forlan la scorsa estate ).  Questa stagione dovrà essere quella del rilancio, Moratti e i nuovi investitori cinesi non ammetterebbero errori.

Francesco Tarricone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *