Connect with us

Juventus

Sarri apre alla rivoluzione: ecco la Juventus 2020-2021

Pubblicato

|

Parte la rivoluzione di Sarri alla Juventus?

Sarri sta già pensando alla Juventus del futuro. Mentre impazzano le voci su un suo possibile esonero in caso di ko con il Lione, il tecnico toscano si dimostra sicuro di guidare ancora i bianconeri. Lo ha fatto capire anche nella conferenza stampa della vigilia contro i francesi. Sarri nella sua prima esperienza bianconera ha dovuto subire il mercato. Ora, però, pretende che gli siano dati i giocatori con le caratteristiche affini al suo gioco. Arthur e Kulusevsky rispecchiano tale identikit, ma non possono bastare. Ecco cinque calciatori graditi all’ex allenatore del Napoli.

Milik alla Juventus: 75%

Sarri vuole anche un altro suo ex giocatore, quel Milik che aveva sostituito Gonzalo Higuaìn già a Napoli. Il polacco piace per le sue doti tecniche e la sua intelligenza tattica. Con Milik, Sarri avrebbe un’alternativa a Dybala e quel centravanti abile nei palloni aerei che quest’anno è venuto meno. Trattare con il Napoli non è semplice, ma Paratici è a buon punto, anche perchè il polacco ha già trovato un accordo.

De Paul alla Juventus: 60%

La Juventus deve rivoluzionarsi soprattutto sulle fasce e a centrocampo. Per questo un’altra idea per i bianconeri è De Paul. Sarri ne apprezza la duttilità e l’intelligenza tattica. L’amicizia con Dybala e l’asse proficuo Torino-Udine può fare il resto. I piemontesi hanno ancora in ballo Mandragora con i Pozzo e potrebbero dare ai friulani altri giocatori in cambio. La trattativa è ancora in fase embrionale, ma potrebbe sbloccarsi presto.

Jorginho alla Juventus: 50%

Sarri vuole tornare a lavorare con Jorginho. E’ lui il regista che meglio ha espresso il suo calcio. L’italo-brasiliano non è fondamentale per Lampard e, dunque, può essere sacrificato. I buoni rapporti tra bianconeri e blues potrebbero facilitare l’affare. Con Jorginho, Sarri potrebbe continuare a piazzare Bentancur interno di centrocampo a destra e uno tra Arthur e Rabiot a sinistra. In questo modo il centrocampo bianconero avrebbe quel metronomo che è mancato in questa stagione.

Chiesa alla Juventus: 40%

Con Douglas Costa e Bernardeschi in partenza, la Juventus ha necessità di esterni d’attacco. Il primo nome è quello di Chiesa. Commisso ha dato il via libera alla cessione del figlio s’arte, ma, ovviamente, non ha intenzione di svenderlo. Difficile che la Juventus spenda i 50 milioni cash per ottenerlo, ma è possibile che i bianconeri propongano contropartite tecniche. Una di queste potrebbe essere Romero. Il difensore, rientrerà in bianconero dopo il prestito dal Genoa, ma potrebbe subito rifare le valige dato che davanti a sè ha Chiellini, Bonucci, Demiral e De Ligt, senza dimenticare Rugani. Un altro nome buono potrebbe essere quello di Orsolini che i bianconeri potrebbero riprendere dal Bologna e girare poi ai viola. Insomma: le possibilità per imbastire la trattativa ci sono.

Gosens alla Juventus: 25%

Sarri vorrebbe Gosens per la fascia sinistra. Alex Sandro, infatti, non è considerato idoneo per il suo calcio. Il tedesco, al contrario, sa attaccare e difendere con continuità. Trattare con l’Atalanta non è semplice, ma anche in questo caso i due club sono amici ed un accordo potrebbe trovarsi. Certo, a quel punto bisognerebbe piazzare il brasiliano che continua ad avere richieste in Premier. Con Gosens a sinistra e Cuadrado a destra, la Juventus avrebbe due frecce con cui allargare il gioco e mettere in difficoltà gli avversari.

La Juventus di Sarri

La Juventus di Sarri punterà, come detto, su un centrocampo e su esterni nuovi. In uscita ci sono Alex Sandro, De Sciglio, Ramsey, Rugani, Khedira, Higuaìn, Bernardeschi e Douglas Costa. L’idea di base è di poter puntare su due squadre intercambiabili. Sczesny o Buffon, sono confermati. La fascia mancina potrebbe essere tutta nuova con Gosens e Luca Pellegrini, di ritorno da Cagliari. Sulla destra ancora Danilo e Cuadrado. In difesa rimarranno i quattro di quest’anno: Chiellini, Bonucci, Demiral e De Ligt. Romero (se la Juve piazzasse Rugani) dovrebbe fungere da quinto centrale. A centrocampo. come regista ci sarà Jorginho. Gli interni saranno, a sinistra Rabiot e  Arthur, a destra Kulusevski e Bentancur. Matuidi sarebbe il jolly. In avanti, Dybala e Milik si contenderanno il ruolo di centravanti. A destra ci sarà posto per uno tra Chiesa e De Paul, mentre la fascia sinistra sarà territorio dell’incontrastato Ronaldo. Questa è la squadra che Sarri vorrebbe allenare. Solo un sogno o una concreta realtà?

Parte la rivoluzione di Sarri alla Juventus?

Davide Luciani

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending