Connect with us

TransferMarket

Conte lascia l’Inter? Tutti i possibili addii in panchina

Pubblicato

|

Conte lascerà l'Inter?

Conte e l’Inter divorzieranno? Dopo lo sfogo di ieri, al termine di Atalanta-Inter, sono in molti a domandarsi quale sarà il destino del tecnico nerazzurri. I tifosi interisti si sono spaccati. C’è chi vorrebbe l’allontanamento dell’allenatore insubordinato, chi lo difende perchè è convinto che sia lui l’unico in grado di riportare l’Inter in alto. Il destino di Conte non è, però, l’unico in sospeso in serie A. Scopriamo insieme quali sono gli altri allenatori in bilico.

Nicola lascia il Genoa: 80%

Le possibilità che Davide Nicola resti a Genova sono remote anche in caso di salvezza. Preziosi, infatti, pensa a due nomi. Il primo è Semplici, che potrebbe arrivare se il Grifone ottenesse la sospirata salvezza. Il secondo è Alessio Dionisi, attuale tecnico del Venezia. Sarebbe lui il principale candidato nel caso in cui il Grifone sprofondasse in B. Nicola, dunque, nonostante il suo contratto preveda il rinnovo automatico in caso di salvezza, pare destinato comunque a lasciare il Genoa.

Conte lascia l’Inter: 50%

Conte ha duramente attaccato la società, rea, a suo dire, di non averlo protetto nei momenti critici della stagione. Lo sfogo del tecnico non è una novità in questa stagione. Più volte si è lamentato in pubblico del lavoro dei suoi superiori. Marotta, che conosce benissimo Conte, ha poi sempre smorzato i toni.  Questa volta, però, lo sfogo ha dato a molti l’aria di uno strappo. A questo punto ci si interroga. La dirigenza ha intenzione di esonerare Conte? Poco probabile. Al di là dei suoi atteggiamenti, i risultati parlano per lui. L’Inter è tornata seconda dopo nove anni ed è consapevole che i top player presi (Lukaku, Hakimi, Sanchez) hanno accettato di vestire nerazzurro perchè in panchina c’era l’ex Chelsea. Esonerarlo significherebbe ripartire da zero. E’, però possibile che Conte si dimetta se non avrà determinate garanzie. Lo ha già fatto alla Juventus, in contrasto con il mercato della dirigenza. Dipenderà tutto dal prossimo incontro con Zhang.

D’Aversa lascia il Parma: 45%

L’addio di Allegri alla Juve e il successivo esonero di Semplici alla Spal, hanno reso Roberto D’Aversa il tecnico più longevo alla guida di una squadra di A. Dopo due promozioni consecutive (dalla C alla B e dalla B alla A) e altrettante agevoli salvezze, il destino del tecnico abruzzese è in bilico. Il cambio di proprietà che sta per portare il Parma in mano ad una cordata araba potrebbe indurre ad un cambio in panchina, nonostante gli ottimi risultati raggiunti. La prossima settimana dovrebbe sapersene di più.

Sarri lascia la Juventus: 35%

Non solo Conte. Anche Sarri non è certo di sedere sulla panchina della Juventus la prossima stagione. Lo scudetto, infatti, non sarebbe giudicato sufficiente dopo una stagione tribolata e in cui la Juventus ha visto peggiorare tutti i propri numeri rispetto agli anni precedenti. Da più parti si mormora di malcontento di giocatori verso un allenatore che nulla ha portato di benefico alla squadra e che sembra essersi scontrato più volte con la vecchia guardia. Determinante sarà la gara con il Lione. In caso di eliminazione, si dice che Agnelli darebbe il benservito a Sarri.

Fonseca lascia la Roma: 25%

Paulo Fonseca ha conquistato tutti a Roma, ma questo potrebbe non bastare a confermarlo sulla panchina giallorossa. Pesa sulla sua testa l’eventuale cessione societaria. La Roma, in difficoltà economica, deve essere ceduta quanto prima. Da fonti romane si dice che Pallotta dovrebbe incontrare Friedkin entro una decina di giorni per  chiudere l’affare. Se così fosse, è anche possibile che il nuovo proprietario opti per un cambio in panchina. Tutto dipende. dunque. dalla velocità con cui la Roma verrà ceduta.

Conte lascia l'Inter?

Davide Luciani

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending