Connect with us

BetCafe24

Calhanoglu brilla in attesa del rinnovo, ma le sirene tedesche continuano a suonare

Pubblicato

|

Hakan Calhanoglu è la lieta sorpresa del nuovo Milan, la seconda meno aspettata dopo la conferma di Pioli. È un nuovo corso: vecchi uomini, nuovi risultati. E Hakan è il risultato lampante, il prodotto finito di una cura che parte dalla testa e arriva ai piedi. Dal lockdown, dalla fase 2, è emerso un calciatore diverso. Ha le stesse sembianze, lo stesso numero di maglia e lo stesso nome di Hakan Çalhanoğlu, ma gioca uno sport diverso. I numeri del lockdown sono emblematici: 5 goal, 7 assist. Merito di una coralità finalmente ritrovata: il Milan rema insieme e tutti gli interpreti si sentono parte integrante.

HAKAN CALHANOGLU, RINNOVO O PARTENZA?

Poi c’è la parte del campo, l’espressione del gioco che migliora e che – oltre a creare – concretizza. Calha è cambiato e sono cambiate, con lui, le valutazioni sul suo futuro. Che, fino a febbraio, sembrava tutt’altro che rossonero. Sia ben chiaro che le sirene dalla Germania continuano a suonare incessantemente e qualcuna con grande interesse. Ad oggi, però, la permanenza è l’ipotesi più accreditata (55%).

Le trattative per il rinnovo sono appena iniziate e sono – per le cifre – tutt’altro che facile, ecco perché i club tedeschi sono ancora alla finestra. La prima suggestione è, come sempre, il Lipsia (15%). Troverebbe Rangnick in dirigenza, Nagelsmann in panchina, una squadra che sta assumendo consapevolezza della sua dimensione nazionale e internazionale. E che ha bisogno di figure forti e d’esperienza per sostituire (con più elementi) la partenza pesante di Timo Werner.

Radio mercato riportava una nostalgia della Germania forte in Calhanoglu, che ci ha tenuto a smentire con una storia su Instagram. Tratta per il rinnovo, ma è innegabile che l’idea del ritorno dove ha giocato per tutta la sua carriera tra Karlsruhe, Amburgo e Bayer Leverkusen è presente. Chi altro è interessato? C’è l’ipotesi Hertha Berlino (15%), disposta a importanti sacrifici per averlo e che ha già imbastito una trattativa con il Milan per Piatek. E poi lo Schalke  04 (15%), pronto a investire anche 25 milioni e che annovera tra le fila il cugino 17enne di Hakan, Kerim. Al Milan il nodo è la clausola: la volontà è quella di inserirne una non altissima per dare la possibilità di un’uscita al calciatore, nel caso in cui le cose non vadano come previsto.

hakan calhanoglu

Vittorio Perrone

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending