Connect with us

Atalanta

Calciomercato Atalanta, è fermento: chi arriva per la Dea quest’estate?

Pubblicato

|

Calciomercato Atalanta, è pieno fermento. Con l’inizio della sessione estiva di trasferimenti, la Dea, nemmeno più sorprendente a dir il vero, comincia a guardarsi intorno per rinforzare la già ottima rosa. Chiamata, va detto, al salto di qualità nella prossima stagione. Quello definitivo che, col probabile piazzamento al secondo posto di quest’anno, significherebbe lotta per lo scudetto a parimerito con la Juventus. Prima testa alla Champions, ovviamente. E poi al futuro. Che porta, si sa, novità e gioventù. L’Atalanta si vuole rinforzare, ma senza snaturarsi. Spazio ai giovani, da far esplodere. Ne parliamo nel nostro Osservatorio odierno.

Si riparte da Pessina? 50%

Il primo tassello dell’Atalanta che verrà risponde al nome di Matteo Pessina. Per lui sarebbe un ritorno a casa, essendo un prodotto del vivaio bergamasco solo in prestito al Verona. Partito lo scorso anno per l’impossibilità di giocare con continuità, Pessina a Verona ha giocato e convinto e l’Atalanta è intenzionata a richiamarlo a casa per farne un punto fisso del suo scacchiere tattico. Pessina ha ventitré anni ed i colpi dalla sua, un profilo di primissimo piano, come tanti usciti in questi anni da Zingonia. L’Atalanta può richiamarlo, facendo comunque i conti con Milan e Roma, fortemente interessate al giocatore.

Caldara resta nerazzurro (100%). Intanto la Dea “tenta” Kean 30%

Il mercato di quest’estate consegna una certezza agli orobici: Mattia Caldara è il passato di Juve e Milan, e soprattutto è il presente dell’Atalanta. Bergamo è casa sua ed il difensore sarà del gruppo anche il prossimo anno, non essendo intenzionato a smuoversi da Zingonia. Tra le tentazioni da tenere sott’occhio, intanto, spunta Moise Kean, ex Juventus oggi all’Everton. Nella Liverpool bianco-azzurra Kean, enfant prodige, non ha trovato molto spazio nemmeno all’indomani dell’arrivo di Ancelotti. L’Everton vuole tenerlo, come già comunicato al giocatore e al suo entourage ma l’Atalanta ci pensa ed è addirittura pronta a provarci. Affare difficile, ma non impossibile. Non per quella che è la miglior squadra italiana del momento.

Senesi una possibilità (70%). Occhi su Mæhle (40%)

Per la retroguardia, assieme a Caldara, in arrivo altre novità. Il primo nome, obiettivo nemmeno troppo nascosto, è quello di Marcos Senesi, difensore classe 1997 in forza al Feyenoord. Gli olandesi di Rotterdam chiedono quindici milioni per cederlo subito, cifra che l’Atalanta è disposta a spendere. Da battere c’è la concorrenza del Rennes, ma la piazza bergamasca, al momento, ha un appeal del tutto differente. Probabilmente l’affare si farà.

Tra i nomi in lista anche quello di Joakim Mæhle, difensore, anch’egli classe 1997, ma in forza al Genk. Cifra per chiudere l’affare pressoché simile, ma quello di Senesi rappresenta il profilo preferito da Gasperini. L’alternativa, però, porta il nome del difensore danese. Che sì, anche in questo caso, firmerebbe per la Dea ad occhi chiusi.

Gennaro Donnarumma

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24