Connect with us

BetCafe24

Robin Gosens, addio all’Atalanta? Le opzioni per il futuro

Pubblicato

|

robin gosens

Robin Gosens ha già segnato nove goal in questo campionato. Solo in un caso, nella storia della Serie A, un esterno difensivo aveva segnato così tanto: Christian Maggio, con la Sampdoria 2007/08. Il tedesco l’ha già raggiunto con il goal contro il Napoli, superando anche lo straordinario Andrea Conti nell’Atalanta 2016/17. Sarà merito di un sistema corale che lo rende un attaccante aggiunto. Gosens a sinistra martella, sfonda con facilità nelle difese avversarie, segna e rifinisce. Era chiamato a sostituire Spinazzola dopo l’exploit, ha compiuto la missione con grande successo. Ora, però, è il momento di guardarsi intorno.

ROBIN GOSENS, ADDIO ALL’ATALANTA? LE OPZIONI

All’orizzonte c’è un europeo, quello del 2021, da disputare al servizio di Joachim Löw. Logico allora voler ponderare per bene una scelta per il futuro. Comunque vada, l’Atalanta vincerà, consapevole di aver sfornato un campione e ottenuto una plusvalenza niente male. Arrivato nel 2017 per meno di un milione, dall’Heracles Almelo, oggi ne vale (secondo il sito Transfermarkt) 20. I vertici della dea, probabilmente, ne chiederanno di più. Ma chi c’è sul laterale mancino di Gasperini?

C’è la Juve (30%), innanzitutto, alla ricerca di un terzino sinistro dopo le titubanze su Alex Sandro. I dubbi su Gosens, però, nascono dalla posizione che ricopre a Bergamo. Il calcio di Gasperini è un vero propulsore per le frecce sulle fasce. Alla Juventus giocherebbe da terzino puro, qualche metro più indietro, riducendo la sua potenza di fuoco. Come se la caverà con compiti difensivi più ardui? C’è il caso di Juan Cuadrado che fa ben sperare: il colombiano s’è reinventato benissimo come terzino.

C’è poi l’Inter (25%), alla ricerca di un esterno sinistro. Per motivi tattici, scegliere l’Inter e il 3-5-2 di Conte sarebbe forse più idoneo alle sue caratteristiche rispetto alla Juventus. L’Inter ha poi una carta da giocare che all’Atalanta piace: quella di Sebastiano Esposito, il ragazzino prodigio alla ricerca di spazio e continuità. L’alternativa, per i nerazzurri, è Emerson Palmieri, in uscita dal Chelsea. E proprio i blues guardano a Gosens per sostituirlo. Un giro di esterni sinistri che vede però il Chelsea (20%) in una posizione più defilata. C’è poi l’opzione permanenza (25%), probabilmente la migliore nell’ottica di un posto agli europei.

Robin Gosens

Vittorio Perrone

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending