Connect with us

Pubblicato

|

Esce sconfitto il Napoli di Gattuso dal Gewiss Stadium. Pochi drammi: d’altronde è una sorta capitata a molte squadre prima degli azzurri. E perché, soprattutto, nei primi 45′ si è visto un Napoli convincente quanto meno nel palleggio. Sfumato l’obiettivo Champions, per allenatore e dirigenza è ora di pensare alla squadra che verrà. Ci sono alcuni accorgimenti da fare per completare l’opera di Gattusizzazione del Napoli, i primi sugli esterni d’attacco. Sono vari i nomi che sono stati accostati al Napoli per le fasce. Lì inizierà l’opera di rinnovo, con le partenze scontate o quasi di Callejon e Younes e quella possibile di Lozano. Chi può essere allora il nuovo esterno degli azzurri?

ULTIME DI MERCATO NAPOLI, CHI SULLE FASCE?

Piace più di tutti Cengiz Under (60%). Il classe ’97 della Roma è spesso infortunato, ma le sue doti tecniche sono indiscutibili. La priorità d’altronde è a destra, dove Callejon saluterà dopo anni e servirà un sostituto all’altezza. Cengiz rappresenta il futuro e il presente, quella carta d’identità ancora verde ma già con un buon bagaglio di esperienza. È questo il tipo di profilo seguito dal Napoli. L’unico dubbio è sulla tenuta fisica, Cengiz non ha mai dimostrato una continuità di salute. Sempre per la fascia destra piace Bernardeschi (40%), da tempo un pupillo di Aurelio De Laurentiis. Cerca il rilancio, ha doti che alla Fiorentina si sono viste in tutto il loro splendore e a Torino solo in parte, è ancora 26enne e sarebbe la contropartita per Milik.

Il dubbio è proprio sull’affare con il polacco: al Napoli serve monetizzare dalla cessione per sferrare l’ultimo assalto a Osimhen. Sulla fascia opposta piace Jeremie Boga (20%), straordinario al Sassuolo. Il Chelsea non utilizzerà la clausola di recompra e i neroverdi lo piazzeranno al miglior offerente. Al Napoli piace tantissimo, ma come si spiega la percentuale così bassa? Il Sassuolo fa muro alle proposte da 20-25 milioni, ma soprattutto: quanto spazio avrebbe? Al Napoli, su quella corsia, gioca Lorenzo Insigne, un competitor difficile da scalzare. Lo stesso discorso vale per Everton (20%) del Gremio, con cui gli azzurri avevano imbastito un discorso ben avviato. Ma un investimento da 25 milioni per il cartellino e 4 per lo stipendio, per un calciatore fuori dagli 11 titolari in un big match, non è tipico del Napoli.

ultime di mercato napoli

Vittorio Perrone

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending