Connect with us

Pubblicato

|

Petrachi-Roma: un amore mai sbocciato. Se si ripensa a tutto il casino che fece Pallotta per portare il ds in gialloroso viene da sorridere. La querelle con il Torino, la minaccia legale, le ripicche a mezzo stampa. Tutto per un dirigente che in poco meno di un anno si è inimicato spogliatoio e dirigenza. Petrachi ha sbagliato molto a livello comunicativo. Va detto, però, che la sua campagna acquisti è stata una delle migliori del recente passato. Ora cosa succederà alla Roma? Lo strappo con Petrachi è risanabile o si cambierà ancora? Difficile che le parti si riconcilino. Troppi stracci sono volati.  Vediamo tutte le possibili alternative.

De Sanctis&Baldini alla Roma: 60%

Uno dei maggiori problemi che hanno avuto Sabatini, Massara, Monchi e Petrachi è la convivenza con l’ombra di Franco Baldini. Da quando ha lasciato la Roma per la seconda volte, nel 2013, ha funto da ombra lunga di Pallotta come consulente esterno prima ufficiosamente e poi ufficialmente. La cosa ha disturbato parecchio il lavoro di coloro che erano designati a fare mercato ed è stata una delle cause delle frizioni degli ultimi anni tra Pallotta e i tifosi. Per questo l’idea più valida al momento vedrebbe il ritorno in pianta stabile di Baldini tra o dirigenti come nume tutelare di De Sanctis. In pochi però credono che l’ex portiere giallorosso avrà voce in capitolo. Le maggiori decisioni spetteranno sempre a Baldini.

Sabatini ritorna alla Roma: 35%

L’ennesimo ritorno di Walter Sabatini alla Roma stuzzica Pallotta. Con Baldini ha già collaborato, anche se i rapporti tra i due non sono sempre stati idilliaci. Inoltre, conosce l’ambiente e la dirigenza e sa come muoversi. Infine, gran parte della squadra che arrivò in semifinale di Champions fu lui a costruirla. La controindicazione è che si è lasciato male con i tifosi e sta da Dio a Bologna, dove ha un rapporto stretto con Saputo, Mihajlovic e Di Vaio. Convincerlo a tornare in giallorosso non sarebbe facile e non è detto dhe il rapporto sia migliore di quello di Petrachi con la Roma.

Massara torna alla Roma: 25%

Anche Ricky Massara sarebbe un cavallo di ritorno. L’attuale ds del Milan è ormai certo di lasciare i rossoneri dopo l’arrivo di Rangnick. Sarebbe una bella rivincita per lui che per due volte è stato Ds a tempo dei giallorossi (dopo gli addii di Sabatini e Monchi) salvo poi vedersi preferire altri. Anche lui conosce l’ambiente e, a differenza di Sabatini, ha anche un buon rapporto con i tifosi. Bisognerebbe capire quanta voglia ha di rimettersi in gioco in un ambiente che brucia tutti con troppa frenesia.

Faggiano alla Roma: 15%

Di lui si parla poco, ma è da tempo uno degli osservati speciali della Roma. Daniele Faggiano a dire il vero è pappa&ciccia con Conte che ha promesso di portalo all’Inter prima o poi. La strada nerazzurra attualmente è impraticabile vista la presenza di Marotta e Ausilio. Ecco allora che la Roma potrebbe farsi sotto. Piace per la sua capacità di scovare giocatori, rilanciare quelli che sembrano persi e per le sue doti comunicative. Anche questa, però, sembra una pista buona più con una dirigenza nuova che con Pallotta. Il suo nome rimane comunque in lista come sostituto di Petrachi alla Roma.

Paratici alla Roma: 5%

La Roma insegue Paratici da tempo. L’attuale ds della Juventus, però, potrebbe muoversi solo a due condizioni. La prima è che Agnelli decidesse di attuare una terza rivoluzione societaria. Questo dipenderà molto da come terminerà la stagione bianconera. La seconda è che Friedkin acquisisse la Roma. L’ex Samp, infatti, non ha alcuna intenzione di andare a fare da burattino nella Roma di Pallotta. Vuole un  progetto chiaro e definito. Quindi se la Roma passasse di mano il suo nome potrebbe tornare in auge. Altrimenti rimarrebbe un sogno.

Davide Luciani

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending