Redazione

Europa League, l’Inter fa tripletta nel segno di Sneijder: a Spalato facile 0-3

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Stramaccioni: "Abbiamo fatto una partita perfetta"

MILANO, 3 AGOSTO – Finisce con un secco 0-3 il confronto tra Hajduk Spalato e Inter. In quel dello stadio Poljud, i nerazzurri superano i croati grazie ai gol di Sneijder (18′), Nagatomo (44′) e Coutinho (73′). Il ritorno che, a questo punto assume i contorni della formalità, è previsto per il 9 agosto a San Siro.

LA PARTITA – Nelle battute iniziali, l’Inter soffre il ritmo e il gioco veloce sulle corsie dei croati che, addirittura rischiano di andare in vantaggio: al 4′ Vukusic si libera senza troppi problemi di Jonathan e mette dentro un pallone che taglia l’area senza trovare deviazioni. Al 18′ la partita si tinge di nerazzurro: Milito è un maestro nel rubare il pallone a Maloca e aspettare l’inserimento in area di Sneijder che, mette a sedere 2 difensori dell’Hajduk, prima di freddare Blazevic con il suo destro. L’Inter ha il pallino del gioco in mano e sfrutta costantemente la spinta sulle corsie e i movimenti ad allargare di Palacio. Il gol, fortunoso a dire il vero, di Nagatomo né è la logica conseguenza. Sul finire del primo tempo, Chivu prende una botta sul piede e Stramaccioni decide di preservarlo mettendo in campo l’argentino Samuel. L’Inter rischia di andare ancora a segno con Cambiasso che, però non sfrutta appieno l’invito di Sneijder. Proprio l’olandese, sarà poi sostituito dal brasiliano Coutinho che, chiuderà la partita sul definitivo 0-3 con un pregevole piatto destro.

LA SODDISFAZIONE DI STRAMA –   Ecco le parole del tecnico Andrea Stramaccioni ai microfoni di La7: “Ansie al debutto? Non ansie, ma concentrazione. Avevamo preparato questa sfida nei dettagli. Guardate che spettacolo di tifosi e hanno perso 3-0, pensate che cosa avremmo potuto trovare se avessimo perso noi 3-0. L’Hajduk fisicamente poteva stare meglio di noi, ma credo che l’Inter abbia fatto una partita perfetta oggi. I complimenti che ricevo li giro ai miei ragazzi – continua l’allenatore nerazzurro – stiamo lavorando con la bocca chiusa, abbiamo fatto un buon risultato, quello che mi è piaciuto è che l’Inter ha sempre voluto giocare e ha subìto poco. Peccato per l’errore sul finale di Silvestre, altrimenti Handanovic non avrebbe toccato palla. Ma è la prima partita, andiamo avanti contenti, ma sempre con i piedi per terra. Stiamo lavorando bene, siamo molto uniti, sia come professionisti che come uomini, oggi abbiamo avuto anche la sorpresa del presidente, questo è il segnale che l’Inter è unita, compatta e vuole far parlare solo il campo. I nostri programmi erano molto chiari, sarebbe stato un errore cercare di essere pronti già il 2 agosto. Il nostro obiettivo è anche il campionato, adesso godiamoci questa vittoria e lasciatemi fare i complimenti a questi tifosi: il loro entusiasmo è qualcosa che fa bene allo sport”.

UOMO PARTITA SPORTCAFE 24: SNEIJDER 7 – E’ lui l’uomo immagine dell’Inter e dimostra di essere degno di questo ruolo segnando il gol del vantaggio, ma non solo: lavora per la squadra, si “sbatte” e si allarga. Se il buongiorno si vede dal mattino…

IL TABELLINO

 HAJDUK SPALATO-INTER 0-3

Hajduk Spalato (4-2-3-1): Blazevic 5; Vrsajevic 5, Maloca 5, Milovic 4,5, Jozinovic 6,5; Radosevic 5,5, Andrijasevic 5,5 (9′ st Milic 5,5); Oremus 5 (33′ st Tomas sv), Caktas 5, Ozobic 5 (1′ st Maglica 6); Vukusic 6. A disp.: Stipica, Jonjic, Lustica, Vukovic. All.: Krsticevic
Inter (4-3-2-1): Handanovic 6; Jonathan 6, Silvestre 5,5, Chivu 6 (1′ st Samuel 6), Nagatomo 6; Zanetti 6,5, Guarin 6,5, Cambiasso 6; Sneijder 7 (20′ st Coutinho 6,5), Palacio 6,5; Milito 6 (31′ st Livaja sv). A disp.: Castellazzi, Mbaye, Mudingayi, Benassi. All.: Stramaccioni
Arbitro: Gocek
Marcatori: 18′ Sneijder, 44′ Nagatomo, 28′ st Coutinho
Ammoniti: Maloca (H)
Espulsi: –

Michele Lestingi

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *