Orazio Rotunno

Mercato Inter, clamorosa svolta: per Lucas manca solo il sì di Moratti

Mercato Inter, clamorosa svolta: per Lucas manca solo il sì di Moratti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 3 AGOSTO – L’Inter è ad un passo da Lucas, e per la prima volta l’arrivo del brasiliano dipende da lei e dalla risposta del suo presidente, Massimo Moratti. Una svolta clamorosa quando ormai sembrava che le parti fossero lontane a seguito della missione di Branca in Brasile e del summit col presidente paulista andato male. Nella notte invece si è giunti ad un accordo di massima: 27 milioni di euro più 3 di bonus: se chiudere l’affare o no, adesso, è solo Moratti a doverlo decidere.

PAPA’ MORATTI DIMMI DI SI’ – L’accordo fra i club c’è, quello col giocatore, il padre e procuratore vi è da tempo, e i soldi non mancano, in particolare dopo i 55 milioni freschi investiti dai nuovi soci cinesi: il tavolo è ben apparecchiato, l’altare è allestito con sposi ed invitati tutti i tifosi in spasmodica attesa del sì finale. Cosa manca? Sarebbe meglio dire chi, e perchè. Massimo Moratti ci pensa, deve riflettere: 30 milioni di euro rappresentano un investimento che in questi mesi si è ripetuto tante volte essere ormai fuori dalla portata di un club italiano; erano ben diversi i tempi in cui la stessa cifra poteva esser sprecata per Quaresma appena 3 stagioni fa. Ora vanno fatte valutazioni, bilanci e prospettive: Lucas è uno dei maggiori talenti a livello mondiale, classe 92′, già esperienza in nazionale e continentale col San Paolo, talento puro e indiscutibile, la prospettiva di un futuro da fuoriclasse, e particolare non secondario, un ingaggio più che abbordabile visti i 500 mila euro che attualmente percepisce e che sarebbe sufficente triplicare per convincerlo a cambiar casacca. Vi sono anche delle perplessità sul trequartista paulista? Certo, l’affare sarebbe già bello e impacchettato: 30 milioni di euro, a disposizione sì, ma per un giocatore ancora inespresso, panchinaro nel Brasile olimpico e che necessita di adattamento nel calcio europeo, lo si paga al prezzo di un giocatore già fatto e compiuto; l’Inter è ampiamente coperta in quel ruolo, di trequartista di intende, per altro sempre con un classe 92′, incedibile per Stramaccioni e Moratti, di altrettanta classe e potenzialità di nome Coutinho, oltre ovviamente a Sneijder e l’argentino Alvarez; arrivasse Lucas e non partisse nessuno di questi 3, cosa poco probabile, il tesoretto cinese dell’Inter si esaurirebbe, così come il mercato interista, che ancora necessita almeno di un terzino e un altro centrocampista, oltre al vice-Milito. Sui piatti della bilancia pende tutto questo: dove oscillerà il peso, sarà la mano di Moratti a deciderlo.

Share Button

One Response to Mercato Inter, clamorosa svolta: per Lucas manca solo il sì di Moratti

  1. Claudio Di Pasquale 3 agosto 2012 at 14:11

    Sono un tifoso interista amante del bel calcio .

    moratti è lui il presidente e percio' la società la gestisce come meglio crede, a noi tifosi è concesso solo di valutare le scelte.

    percio'io dico che la scelta di investire su lucas è un buon investimento: giovane bravo promettente tutti ingredienti di un buon afare in futuribile:pensate se fra due tre anni diventa come ronaldo o altri fuori classi che pusvalenza potrebbe ricavare. moatti anche a questo dovrebbe pensare.

    intanto ci godiamo delbel gioco che ci puo regalare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *