Connect with us

BetCafe24

José Callejon, futuro da scrivere: in Spagna o in azzurro?

Pubblicato

|

José Callejon ne ha passate tante, con l’azzurro del Napoli. Anzi, tantissime: è ancora oggi, insieme a Insigne e Mertens, l’ultimo ad aver alzato un trofeo. Non son state solo rose e fiori a caratterizzare un’esperienza di vita lunga sei anni, sia chiaro. Ma il bagaglio è di quelli grandi, pesanti, e chissà che José, voltandosi indietro per un attimo all’imbarco, non abbia la sensazione di aver dimenticato qualcosa. Quasi sette anni della propria vita, d’altronde, non si dimenticano in fretta.

José arrivò a Napoli nel 2013, con l’avvento del primo Benitez. Ora, sette anni dopo, sta facendo le valigie. Il contratto scade il 30 giugno, con una proroga arriverà fino al termine della stagione agonistica. Poi, però, salvo colpi di scena, sarà il momento di abbracciarsi e salutarsi, con la promessa magari di rivedersi in un futuro. Dove proseguirà l’avventura calcistica di Callejon dopo 336 presenze e 80 goal in azzurro? In Spagna, verosimilmente.

JOSÉ CALLEJON, IL FUTURO

Le pretendenti non sono poche, malgrado José abbia già compiuto le 33 primavere. E ben due piste portano a Siviglia. Su due sponde di una stessa città si contendono Callejon Siviglia (30%) e Betis (20%). In Andalusia Callejon potrebbe avere ancora un bel po’ da recitare: il fiato d’altronde regge, malgrado lo smalto offensivo sia stato ormai smarrito o quasi. Forse ci sarà da correre di meno, forse addirittura dovrà indietreggiare di qualche metro, fino a reinventarsi terzino. Ma ai rojiblancos José non perderebbe le ambizioni. Potrebbe giocare la Champions e togliersi qualche sfizio: ad oggi, dopo 27 partite e in procinto di riprendere a giocare, il Siviglia è terzo in Liga.

Più giù il Betis (30%), dodicesimo, con una squadra da ricostruire. Lì, un’anzianità calcistica più tranquilla per Callejon e verosimilmente un ruolo più di rilievo, anche a fronte di un guadagno ridotto. La lotta, insomma, tra ambizioni di squadra e ambizioni personali scriverà il nuovo capitolo della sua carriera.

Lo spagnolo si può prendere a parametro zero.Futuro in Italia? Due top club in pole.

Gepostet von SportCafe24 am Montag, 1. Juni 2020

Più defilato il Valencia (20%). Se fino a qualche giorno fa avremmo dato i pipistrelli in vetta, è notizia recente il raffreddamento della pista. Non finisce qua: in Spagna, più defilate, vigilano anche Getafe (10%) e Villarreal (10%). Il Getafe dei miracoli, ormai sorprendente presenza europea, ha bisogno di una figura di esperienza.

Da tenere in considerazione, poi, una lucina su un eventuale rinnovo con il Napoli (10%). Ci sarebbero tanti ostacoli da superare, forse è un treno ormai in partenza, ma i primi contatti sono già avvenuti.

LEGGI ANCHE: GHOULAM VERSO LA FIORENTINA?

Vittorio Perrone

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24