Connect with us

Buzz

Milik-Gabriel Jesus: chi è il più forte (per la Juventus)?

Pubblicato

|

Milik-Gabriel Jesus: chi è più forte?

Arkadiusz Milik o Gabriel Jesus? La Juventus nella prossima  dirà addio a Higuain e deve dare la caccia ad un nuovo centravanti. Il sogno di paratici è Icardi, ma il riscatto da parte del Psg complica la trattativa. Ecco perchè gli sforzi si stanno concentrando sul polacco e sul brasiliano. Vediamo dunque chi de due è più adatto alla Juventus. Bisogna inoltre tenere in considerazione l’aspetto Ronaldo. Il portoghese accentra su di sè le manovre di squadra. Ergo alla Juve non serve un semplice finalizzatore, ma un uomo che riesca a dialogare con CR7 e ad aprirgli gli spazi. Vediamo dunque le caratteristiche dei due.

Milik sfida Gabriel Jesus

Milik lo conosciamo bene in Italia. E’ un centravanti di manovra, forte di testa e con una discreta tecnica. Ama dialogare con i compagni, creare lo spazio per gli inserimenti degli esterni e non disdegna di dare una mano in fase offensiva. Di certo è un giocatore che Sarri conosce bene e che con Ronaldo potrebbe adattarsi al gioco di sponda. Per caratteristiche ricorda un po’ Benzema, ovvero un attaccante che non disdegna il lavoro sporco e che sa farsi valere quando serve. Il punto interrogativo maggiore che lo riguarda è la tenuta fisica. Al Napoli in tre anni ha saltato 61 gare. I primi due anni, ha subito due infortuni gravi alle ginocchia. Questo, unito all’alta valutazione che ne fa De Laurentiis potrebbero frenare i bianconeri.

Gabriel Jesus è un giocatore molto diverso da Milik. Si tratta di un giocatore più tecnico e agile del polacco. Guardiolaal City lo ha quasi sempre utilizzato centravanti nel 4-2-3-1, sfruttando le sue doti di dialogo e la sua tecnica di base. Il suo ruolo naturale è però, quello di ala sinistra (la stessa di Ronaldo). Ciò significa che con lui i bianconeri avrebbero un giocatore polivalente da poter far giocare sia con il portoghese che al suo posto. Rispetto a Milik darebbe meno profondità alla manovra, ma maggior tecnica e imprevedibilità. Il rovescio della medaglia è che per caratteristiche il brasiliano potrebbe mettere in ombra Dybala.

Chi conviene dei due?

A livello economico, Milik ha un suo perchè. Il polacco ha il contratto in scadenza nel 2021 e il Napoli lo deve vendere per non perderlo a zero. Inoltre, il suo stipendio è pari a 2.5 milioni quindi rientrerebbe perfettamente nell’ottica di riduzione dei salari del club bianconero. Dall’altra parte è anche vero che De Laurentiis non ha intenzione di cedere Milik alla Juve, non dopo l’affare Higuain. Si rischia, insomma, un caso Icardi come lo scordo anno. La Juve punta sulla volontà de giocatore di raggiungere Sarri,  ma il Napoli può fare muro e aspettare di venderlo anche in prestito con diritto/obbligo di riscatto, prolungandogli il contratto. Insomma: o Paratici paga caro o il polacco in bianconero non andrà.

Diverso il caso di Gabriel Jesus. Il brasiliano ha uno stipendio di 5 milioni fino al 2023, quindi sembra più difficile assicurarselo. La sua valutazione si aggira sugli 80-90 milioni di euro. La Juve potrebbe trovare una contropartita gradita a Guardiola, ma la strada è difficile. A venire parzialmente in aiuto a Paratici potrebbe essere la decisione definitiva dell’esclusione del City dalla prossima Champions. Se la squalifica fosse confermata potrebbe essere lo stesso giocatore a chiedere la cessione.

In definitiva, nè Milik, nè Gabriel Jesus rappresentano strade senza rischi. Toccherà a Paratici capire se insistere su questi due obiettivi o optare per una terza via ad oggi scoosciuta.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending