Connect with us

BetCafe24

Sergio Aguero e un futuro da scrivere: dove giocherà?

Pubblicato

|

Sarà un calcio diverso, forse meno fisico e addirittura meno agonistico, ma non per questo meno bello da vedere. Se in campo ci vanno i fuoriclasse, d’altronde, è difficile annoiarsi. Sergio Aguero è uno di questi, per qualità e per numeri. Solo al Manchester City ha segnato 254 reti in 368 presenze. Il suo futuro, però, è ancora di scrivere. Per due motivi su tutti: la carta d’identità che tende verso la fase calante (32 anni il 2 giugno) e, più importante, il contratto in scadenza nel 2021. Un ultimo anno, poi per el Kun sarà il momento di decidere se rinnovare o lasciare a zero. Ecco, il Manchester City lo lascerebbe partire a zero? No, se non ci fossero margini per dialogare si provvederebbe a cederlo nell’immediato. Non che il City abbia problemi economici, anzi, ma le due stagioni senza coppe europee (ancora da discutere il ricorso) potranno influire sulle strategie di mercato. In una recente intervista a El Chiringuito Aguero ha spaventato i citizens sul suo futuro: la sua intenzione è continuare la stagione e vincere qualcosa alla corte di Guardiola, poi riflettere. Ha parlato – il Kun – anche di un ritorno in Spagna.

SERGIO AGUERO E IL RINNOVO

L’ipotesi più accreditata per il suo futuro resta quella del Manchester City (40%). Perché è una bandiera, perché resta un club dal profilo internazionale, allenato da uno dei più forti allenatori in circolazione e perché la mancanza di una Champions impedisce la sindrome da pancia piena. C’è ancora tanto da fare e tanto da vincere.

Inoltre, l’esclusione dalle coppe europee non è ancora una certezza né tanto meno una coltellata al fianco. Il ricorso è ancora da discutere e non è detto che il City non venga riammesso. L’ipotesi più verosimile per il suo futuro è dunque un rinnovo con il club con cui gioca ormai dal 2011.

RITORNO IN SPAGNA

A Madrid Sergio Aguero ha trascorso 5 anni di grande intensità, arrivato da ragazzino appena 18enne. L’Atletico lo prelevò in argentina, dove incantava con l’Independiente, gli ha reso indimenticabile il passaggio all’età da adulto. Cinque anni con i colchoneros, 101 reti in 234 presenze, 45 milioni sborsati dal club di Manchester per averlo. Il ritorno all’Atletico (20%) sarebbe un’ipotesi romantica, forse non semplice sul piano economico, ma da non scartare.

Specialmente se dovesse avvenire nel 2021, senza costi aggiuntivi sul cartellino. Così come non è da scartare l’ipotesi che quel ritorno in Spagna menzionato dal Kun al Chiringuito rappresenti l’altra sponda di Madrid (20%). Il Real è blasone, è stimoli, è volontà di vincere e vincere ancora. E, soprattutto, deve sciogliere i nodi sul futuro di Benzema.

Miralem ha la valigia pronta.Su di lui più club pronti a scatenare un'asta.Chi al suo posto?

Gepostet von SportCafe24 am Montag, 18. Mai 2020

AGUERO IN ITALIA?

Sergio Aguero, però, potrebbe anche sbarcare nel Belpaese. La Juventus (15%) d’altronde è notoriamente a caccia di un centravanti. L’Higuain-bis non è andato come auspicato, Icardi sembra destinato a restare sotto la Tour Eiffel e Milik non è il nome preferito dai piani alti bianconeri. Aguero, invece, è un fuoriclasse assoluto. Per questo il bianconero non è affatto da scartare: l’appeal della Juventus in Europa negli ultimi anni è cresciuto notevolmente. In ultimo, il Napoli (5%). Sembra impensabile, ma la notizia arriva dalla RAI. C’è stato davvero un contatto tra l’entourage di Aguero e gli azzurri? Chissà. Di sicuro, più che ad un affare somiglia a una scalata a mani nude: troppe le differenze economiche tra le possibilità del Napoli e le richieste del Kun.

sergio aguero

Vittorio Perrone

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24