Connect with us

La Opinión

Lautaro Martinez, il Toro che fa le corna all’Inter

Pubblicato

|

Lautaro Martinez, l'Inter ha trovato il Toro che cercava

Certi amori sono inevitabili, si scrutano da tempo, si osservano facendosi gli occhi dolci, nel frattempo provano a fare (e bene) il proprio dovere con chi di competenza, ma col cuore sempre rivolto da un’altra parte. Fino a che, l’ovvia conclusione: Lautaro Martinez si congiunge col Barcellona e vissero felici e contenti. Tutti, forse, meno che l’Inter: i nerazzurri avevano in casa potenzialmente il bomber più forte dei prossimi 10 anni, ma la clausola che si credeva fosse un degno ostacolo per portarlo via, si è rivelata un affare per chi lo comprerà.

110 milioni di euro oggi non sono certo un problema per i top club del panorama mondiale, specialmente se ti chiami Barcellona e non vinci una Champions da 5 anni, un’enormità da quelle parti. Soprattutto se ti tocca l’arduo compito di trovare il degno erede di un Luis Suarez che la prossima stagione andrà per i 34 anni e, con le sue caratteristiche uniche, è riuscito ad occupare senza rivali il centro dell’attacco blaugrana.

Ma l’arrivo di Lautaro in Catalunya è ancor più scontato perché, finalmente, ecco un attaccante che va’ a genio a chi davvero comanda da quelle parti: Lionel Messi. Un’ottima partnership con Suarez l’uruguagio, chi l’avrebbe mai detto, poi tanti rifiuti fino alla bella collaborazione in Nazionale con Martinez: insomma, tutto parrebbe già scritto, meno che l’erede del Toro in nerazzurro.

Un peccato per la splendida intesa con Lukaku, dentro e fuori dal campo, un peccato per gli appena 23 anni dell’argentino, che avrebbero potuto garantire ai nerazzurri 10 anni di gol, assist e grandi giocate come dimostrato soprattutto nell’ultimo anno. Forse al suo posto Werner, anche se c’è chi sogna Kane: fantascentifica l’idea di una riproposizione di Icardi, sempre che non venga (probabile) riscattato dal Psg.

Nel frattempo, casa Martinez, fa sapere che o si vola a Barcellona o si resta col rinnovo e adeguamento di contratto all’Inter, senza clausola: il primo passo verso quello che ormai sembra un addio certo.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24