Connect with us

La Opinión

Il delitto perfetto di Zlatan Ibrahimovic

Pubblicato

|

Ibrahimovic verso il ritorno in Svezia

È storia di qualche mese fa, passare dalla gloria eterna all’essere ripudiati. Solo Ibrahimovic può riuscire ad ottenere tanto, tutto ed il contrario di tutto, in pochissimo tempo: fu il caso della statua a lui dedicata in quel di Malmoe, città in cui è cresciuto da bambino e per cui ha giocato ad inizio carriera.

Pochi mesi dopo, quella stessa scultura, è stata prima vandalizzata e poi definitivamente bruciata quando Ibracadabra ebbe la felice idea di acquistare un numero importante di azioni dell’Hammarby, squadra storicamente rivale del Malmoe.

Un po’ come se Totti divenisse socio stretto di Lotito, qualcosa del genere: un po’ come se Totti, decidesse a fine carriera di vestire la maglia della Lazio. Perché questo è l’ultimo risvolto dell’incredibile vicenda, Zlatan potrebbe diventare un nuovo giocatore della squadra svedese, come confermato dalle parole dello stesso Presidente dell’Hammarby.

È probabile, penso di si. Ma solo Zlatan lo sa. Al momento lui non ha detto nulla a riguardo e io non devo di certo dirgli che lo vogliamo qua. Ormai ho capito com’è fatto, lui non si esporrà fino a quando non sarà sicuro al 100%, ma ovviamente a noi l’ipotesi piacerebbe molto”.

Una notizia che avrebbe solo relativamente dell’assurdo, visto quello che Ibra è stato capace di fare entrando nel cda dei grandi rivali del Malmoe, questo sarebbe il definitivo colpo di grazia ad una tifoseria e città intera.

Quale sarà il futuro di Ibrahimovic

Il quesito che ci si pone però è anche un altro: che fine ne sarà dell’Ibra rossonero, quale futuro in Italia? Il caso covid ha ovviamente messo a rischio la situazione di tutti i svincolati del 30 giugno 2020, tra cui proprio Zlatan.

Per sua voce, anche di recente, ha sempre manifestato l’intenzione di mantener fede all’impegno con la società rossonera, “Ho un contratto con il Milan e tornerò in Italia per finire la stagione“, che vuol dire tutto e non vuol dire niente.

Perché la Serie A potrebbe anche non riprendere prima di quella data, sebbene i contratti in scadenza potrebbero subire una proroga sino alla conclusione della stagione stoppata lo scorso marzo.

L’arrivo però in stand by di Rangnick chiuderebbe le porte ad un suo rinnovo, in vista del nuovo ciclo rossonero, nonostante le previsioni dell’Osservatorio di SportCafe24 sul futuro di Ibrahimovic vedono il Milan in pole position per la conferma.

Lui, Ibra, come sempre prova a giocare d’anticipo: perché Zlatan non si scarica, ma come direbbe lui, “è Zlatan che scarica gli altri“.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24