Connect with us

Multimedia & Podcast

Calciomercato, dalla Juve al Milan: cosa bolle in pentola per le Big di A

Pubblicato

|

Il calcio è ancora fermo, ma non il calciomercato. Sono tanti i movimenti delle big di Serie A in queste ore, con dirigenti, procuratori e intermediari che infittiscono i contatti.

In casa Juventus il nome più chiacchierato resta quello di Higuain. Alla lista di pretendenti al Pipita si è aggiunto anche l’Atletico Madrid che sarebbe disposto a spendere 25 milioni di euro per riportare l’argentino nella capitale spagnola.

Il futuro di Pogba tiene invece con le antenne dritte il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici. Il centrocampista francese con tutta probabilità lascerà il Manchester United: i bianconeri non hanno mai nascosto il desiderio di riportarlo a Torino e allo stesso Pogba l’idea non dispiace. Per chiudere l’affare, però, servono circa 100 milioni di euro.

Altro estimatore in Italia di Pogba è certamente Antonio Conte. Il tecnico dell’Inter farebbe carte false per avere il centrocampista, andando a rafforzare notevolmente la propria squadra. L’affare non è semplice, ma nemmeno impossibile. Per l’attacco invece il sogno resta Federico Chiesa, ma trovare l’accordo con la Fiorentina non sarà semplice. I viola chiedono oltre 60 milioni di euro.

Il nome nuovo è rappresentato da Timo Werner del Lipsia, l’Inter potrebbe puntare sull’attaccante qualora dovesse concretizzarsi la cessione di Lautaro Martinez al Barcellona, per il quale Marotta chiede non meno di 100 milioni di euro.

Da risolvere c’è comunque la grana Icardi. Il PSG non ha ancora deciso se riscattare Maurito per 70 milioni di euro. Se l’argentino dovesse tornare all’Inter, darebbe il via ad un valzer di punte, con Napoli e Juve alla finestra.

Chi sogna il grande colpo in attacco è il Milan, in attesa di capire quale sarà il futuro di Zlatan Ibrahimovic.  I rossoneri hanno seriamente puntato Luka Jovic. Il serbo non ha fatto benissimo al Real Madrid e potrebbe lasciare la Casa Blanca dopo solo una stagione. L’idea del Milan sarebbe presentare un’offerta da 35 milioni più bonus per l’attaccante, che all’Eintracht Francoforte aveva strabiliato gli osservatori di mezzo mondo. La giovane età dell’attaccante, 22 anni, autorizza a provare a pizzare il colpo. Il Real Madrid, comunque, avrebbe l’intenzione di cedere il giocatore preservando il diritto di recompra entro due stagioni.

Molto attivo anche il Napoli. La società del presidente De Laurentiis è alla ricerca di un colpo in attacco, visto i probabili addii di Callejon e Mertens, in scadenza di contratto, e Milik che pare non rientrare più nei piani societari. I profili ricercati dal club partenopeo sono calciatori giovani ma già affermati.

Ecco perché in queste ore è spuntato il nome di Everton, attaccante di 24 anni in forza al Gremio. L’idea sarebbe puntare sul brasiliano, per il quale servono almeno 30 milioni di euro, e cedere Lozano. Il messicano non ha convinto Gattuso e quindi potrebbe lasciare la Campania. Sulle sue tracce ci sono Siviglia e soprattutto l’Everton di Carlo Ancelotti, suo grande estimatore. Con i Toffees potrebbe essere imbastito uno scambio con l’ex Juve Moise Kean che potrebbe giungere all’ombra del Vesuvio.

Chi potrebbe invece far ritorno in Italia è Sebastian Giovinco. Dopo l’avventura al Toronto l’attaccante ha vissuto un’esperienza anche negli Emirati Arabi, all’Al Hilal. E ora sembrano maturi i tempi per un ritorno nel nostro campionato. A pensarci seriamente è il Benevento. I Sanniti, prima dello stop del campionato erano largamente primi in Serie B e già stavano iniziando a programmare la stagione di Serie A con un colpo ad effetto. Giovinco potrebbe essere il calciatore in grado di accendere l’entusiasmo del pubblico giallorosso, in attesa di capire come possa terminare una stagione che fino allo stop era stata trionfale.

Infine resta da capire quale sarà il futuro di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, dopo l’addio di Boban, decisivo per il suo ritorno al Milan, potrebbe a sua volta lasciare il club rossonero. Lasciare il Milan, sì, ma non la Serie A. Non è escluso, infatti, possa intraprendere una nuova avventura. Il Bologna dell’amico Mihajlovic sarebbe pronto ad accoglierlo. Una piazza come Bologna, affamata di successi e campioni, aspetta un giocatore come Imbrahimovic da troppo tempo. Per Ibra si tratterebbe di una sfida diversa. Senza coppe, senza puntare alla vittoria del campionato. Ma forse, proprio per questo, sarebbe pienamente vissuta.

Higuain verso l'estero, Pogba conteso, il ritorno di Giovinco in Italia e il futuro di Ibrahimovic! ✅Tutte le ultime di calciomercato nel podcast quotidiano di sportcafe24.com! 🤝⚽️

Gepostet von SportCafe24 am Montag, 4. Mai 2020

 

Pasquale Giacometti

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24