Connect with us

BetCafe24

Champions League: le cinque possibili vincitrici dopo il Covid-19

Pubblicato

|

Bayern favorito nelle quote Champions 2020

La Champions League è rimasta in sospeso a causa del Covid-19. La Uefa è però intenzionata a far concludere la competizione. Le incognite sulla manifestazione rimangono tante. Anzitutto c’è ancora da completare il quadro degli ottavi di finale con Juventus-Lione, Barcellona-Napoli, Bayern Monaco-Chelsea e Manchester City-Real Madrid. C’è inoltre la possibilità che la formula cambi e che dai quarti in poi si giochino solo gare secche in campo neutro.  Insomma: mai come quest’anno la Champions rischia di essere un autentico mistero. In questa puntata dell’Osservatorio abbiamo provato a dare le nostre cinque candidate alla vittoria finale, basandoci anche su fattori extra calcio che mai come in questa occasione rischiano di fare la differenza. Preannunciamo subito che ci saranno esclusioni eccellenti.

Bayern Monaco vincitore Champions: 40%

L’emergenza Covid-19 ha ribaltato ogni tipo di pronostico. Il Bayern Monaco è così salito in cima alla lista dei favoriti per la vittoria finale.  Due sono i motivi che ci spingono a fare questa riflessione. La Bundesliga dovrebbe essere il primo campionato a ripartire. Ciò significa che i tedeschi ad agosto dovrebbero essere la squadra più allenata e in palla. In Germania gli allenamenti sono già iniziati, a differenza che nel resto d’Europa e questo non può che essere un vantaggio ih un momento in cui tanti atleti hanno perso il ritmo. Il secondo motivo è l’onda d’urto del Bayern. Già in Bundesliga e con il Chelsea si era vista una squadra in palla, in grado di giocare a memoria e con meccanismi consolidati. Tutto fa credere che questa squadra tosta e tecnica possa vincere contro avversari più bravi dal punto di vista tecnico, ma con meno impatto fisico.

Manchester City vincitore Champions: 30%

Tutti hanno negli occhi la grande prova con il Real Madrid che aveva dato quasi il pass per i quarti. Sembrava proprio la gara della consacrazione degli uomini di Guardiola. Il Covid-19 ha stoppato tutto e ora la Premier rischia addirittura di non ripartire. Nonostante ciò, il City rimane il candidato più credibile dopo il Bayern. Anzitutto perchè per gli uomini di Guardiola, abituati ai ritmi assurdi della Premier, non dovrebbero avere problemi a giocare ad agosto e allenarsi a luglio, cosa che già fanno abitualmente. In secondo luogo perchè la cifra tecnica del City è la più elevata tra quelle delle squadre rimaste in circolazione.

Lipsia vincitrice Champions 15%

Eravamo indecisi tra Lipsia e Atalanta come grande sorpresa della Champions, ma abbiamo optato per i tedeschi alla fine. Ad una grande struttura di base e ad un gioco collaudato, uniscono l’entusiasmo della sorpresa e il fatto, come per il Bayern Monaco,  di poter iniziare prima la preparazione e le gare rispetto agli avversari. Werner e compagni sono una squadra solida e che ha già dimostrato il proprio valore. Quindi attenzione ai tedeschi come possibile rivelazione.

Juventus vincitrice Champions: 10%

La Juventus si è complicata enormemente la vita con la sconfitta di Lione. Il fatto dunque che debba passare ancora ai quarti è già un handicap.Certo, con la Ligue1 ufficialmente conclusa e il club francese che rischi di giocare il ritorno come prima gara ufficiale dopo cinque mesi alimenta i sogni bianconeri. Poi, però, ci sono altre incognite. Dybala è rimasto positivo al Coronavius per due mesi: in che stato sarà? Higuaìn minaccia di non tornare. Ronaldo è desaparecido da marzo. Aggiungiamoci che il gioco di Sarri era già poco convincente prima, figurarsi quando tornerà in campo la squadra dopo mesi di inattività. Insomma: non sembra l’anno giusto per sfatare il tabù.

Psg vincitore Champions: 5%

Poteva essere veramente l’anno del Psg. Icardi-Cavani-Neymar-Mbappè sono quattro bocche di fuoco che pochi hanno e il fatto di aver superato lo scoglio degli ottavi era di buon auspicio. Purtroppo la decisione di sospendere definitivamente la Ligue1 è una mazzata per il club parigino. La squadra rischia di arrivare ad agosto senza aver giocato una gara vera per cinque mesi contro avversari molto più allenati. In più c’è da capire il fattore mercato. Icardi è in prestito con diritto di riscatto e Cavani in teoria dal 1 luglio può firmare per un’altra società. I parigini quindi è il club che maggiormente dipende dalle decisioni della Uefa e Fifa in materia di regolamentazione di competizione e contratti. Al momento è spacciato. La piccola percentuale deriva proprio da un possibile cambio di regolamentazione.

Come avete visto abbiamo fatto fuori tutte e tre le spagnole, anche l’Atletico Madrid che ha eliminato il Liverpool campione in carica. Troppe incognite sulle spagnole che sono apparse poco brillanti per tutta la stagione e difficilmente saranno in grado di essere competitive ad agosto quando si giocherà la Champions, specie con  l’incognita della ripresa della Liga.

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24