Connect with us

BetCafe24

Mauro Icardi, rebus futuro: dal PSG al ritorno in Serie A, c’entra il Milan?

Pubblicato

|

Mauro Icardi con la maglia del Psg

Mauro Icardi da pochi giorni ha festeggiato il suo primo titolo in carriera: campione di Francia a ventisette anni per un bomber che, finora, ha raccolto davvero molto poco in carriera. Ora, mentre impazza la fobia del Coronavirus, per Icardi è tempo di porgersi qualche (lecito) interrogativo. Il futuro, un anno fa come oggi, è sempre più un rebus.

L’argentino, è noto, al PSG è solo in prestito. Ci è arrivato dopo l’esilio voluto dall’Inter che, con la nuova gestione, ha scaricato il suo ex capitano. Nove mesi dopo per Icardi si riaprono le vie del mercato: nel nostro Osservatorio, proveremo a dare qualche percentuale sulla futura squadra dell’argentino.

Mauro Icardi, ancora PSG? 25%

Icardi potrebbe restare al PSG, ovviamente. Così come invece potrebbe andar via. L’argentino durante questa strana stagione ha scalzato Edinson Cavani nelle gerarchie. Col Matador che andrà certamente via dopo quasi un decennio al Parco dei Principi, i parigini potrebbero blindare il forte argentino. Ma il condizionale è d’obbligo.

Il PSG potrebbe anche decidere di riscattare prima Icardi, salvo poi rivenderlo a cifre superiori per monetizzare un affare al 100% senza alcun tipo di costo. Insomma, operazioni così ormai se ne vedono sempre più. In che modo? Riscattando con uno “sconto” per poi rivendere a cifre superiori. Ipotesi, questa, che aprirebbe la strada a quella che l’Inter non vuole battere: quella della Juventus.

Con Icardi la Juve fa un affare? 25%

Da ormai svariati anni la Vecchia Signora insegue con ossessione Icardi, corteggiato più volte ma sempre sfuggito. Pare che vi fossero proprio le ingerenze bianconere dietro lo strappo tra l’argentino e il suo ex club. La Juventus dovrà rimpiazzare il partente Higuain e Icardi, in un tandem con CR7 e Dybala farebbe la differenza.

I dubbi, in questo caso, sorgono sui costi dell’operazione: la Juve non vorrebbe spendere tanto e sicuramente non si troverebbe a trattare con l’Inter (che, in quel caso, chiederebbe Dybala). Il PSG è bottega cara e Paratici ha fiutato le intenzioni dei parigini: dalle parti di Vinovo sì alle aste, ma senza dissanguarsi troppo. Anche perché i bianconeri, sul taccuino, hanno nomi potenzialmente più appetibili a costi ridotti: Milik è uno di questi.

C’è anche il Real Madrid! 25%

Tra i due litiganti potrebbe spuntarla il terzo: il Real Madrid, complice qualche ammiccamento del passato, sembrerebbe essere ripiombato, stavolta con convinzione e prepotenza, su Icardi. I blancos non avrebbero alcun tipo di problema: hanno liquidità e possono trattare indifferentemente con PSG o con Inter. Come destinazione piacerebbe ad Icardi? Manco a dirlo.

Per cui l’ipotesi ‘blanca’ si fa sempre più interessante e verosimile, soprattutto perché Benzema, il nove più prolifico della storia delle merengues, si avvia verso il viale del tramonto. Resterà, forse ancora per un altro anno, per poi chiudere la sua irripetibile parentesi con il Real. Florentino Perez, inoltre, ha un debito ogni anno: piazzare al Bernabeu un grande colpo.

Mauro Icardi, un ultimo tentativo di Milan e Napoli? 15-10%

E se Icardi tornasse in Serie A, a San Siro, ma dalla parte rossonera? Attenzione perché questa è una ipotesi che potrebbe prendere piede se tutti i tasselli entrano al posto giusto. Il Milan aveva già provato a strappare Maurito al PSG, prima dell’accordo con l’Inter: Boban fece un tentativo, poi sfumato. Ora, con una società da rilanciare una volta per tutte, l’impossibile potrebbe diventare realtà.

Un’offerta minore, forse, quella dei rossoneri ma appetibile sotto più punti di vista. Anche la signora Icardi, Wanda, sarebbe un ottimo sponsor dato che la sua vita lavorativa ruota attorno a Milano. Attenzione a questa pista. Sullo sfondo, in Serie A, resta il Napoli: De Laurentiis ci ha già provato due volte, potrebbe farlo ancora per un ultimo tentativo. Con una situazione per niente certa del suo epilogo, anche l’ipotesi partenopea è da prendere in considerazione. Stavolta potrebbe non essere vana.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending