Connect with us

Inter

Cessione Lautaro, cosa deve fare l’Inter?

Pubblicato

|

I segnali che arrivano da Barcellona sono sempre più incessanti: pochi giorni fa, anche l’allenatore dei catalani Quique Setièn ha espresso il desiderio di allenare Lautaro Martinez, da affiancare in un duo tutto argentino a Leo Messi. Dall’1 al 15 luglio, da contratto, El Toro potrebbe liberarsi per la modica cifra di 111 milioni di euro, grazie alla clausola rescissoria. Un’ipotesi che spaventa non poco la dirigenza nerazzurra, disposta a fare di tutto per eliminare questa postilla, anche raddoppiando l’ingaggio del calciatore nerazzurro. A oggi, però, le possibilità di una cessione è forse quella più probabile: molte fonti sostengono che la volontà del calciatore sia quella del trasferimento in Spagna.

POCA LIQUIDITÀ

C’è, però, un aspetto che frena la trattativa. Non è assolutamente detto che il Barcellona abbia la possibilità di parlare i 111 milioni di euro della clasuola di Lautaro, vista l’emergenza che sta colpendo il mondo e la situazione non ottimale in cui imperversano le casse catalane. Il Coronavirus farà pagare lo scotto delle poche entrate a tutte le big europee anche sotto il punto di vista dei diritti TV. La società di Bartomeu ha anche una non solida situazione finanziaria per via dei debiti, che rende più difficile pensare un pagamento di una cifra così alta.

CESSIONE LAUTARO, LE POSSIBILI CONTROPARTITE

A questo punto, l’ipotesi sarebbe quella di inserire qualche contropartita nell’affare. L’Inter, in questo momento, è lontana da teoria, ma se il calciatore dovesse spingere per la cessione, potrebbe aprire. Tra i calciatori più interessanti per Antonio Conte, c’è ovviamente il suo pretoriano Arturo Vidal, con cui ha condiviso gli anni dei successi bianconeri. Anche Ivan Rakitic è sempre più lontano da Barcellona, ma non sono soltanto i due centrocampisti le pedine che il Barcellona potrebbe inserire nella trattativa. Da Monaco dovrebbe tornare Philippe Coutinho, ex nerazzurro che potrebbe tornare in voga, e anche Ousmane Dembelè è passibile di trasferimento. Insomma, i nomi ci sono, e sono anche altisonanti.

COSA DEVE FARE L’INTER?

La situazione potrebbe rivelarsi spinosa: da una parte un calciatore ammaliato dalla possibilità di poter giocare nel Barcellona assieme a Leo Messi, dall’altra l’Inter che ovviamente non vuole cedere se non alle sue condizioni. Nella sua carriera, Giuseppe Marotta ha sperato a più riprese di saper vendere bene e comprare dalle cessioni importanti; per questo motivo, all’Inter, molto probabilmente, converrebbe cercare di monetizzare quanto più possibile e non provare a imbastire scambi che porterebbero a Milano sponda nerazzurra qualche calciatore non al top della sua carriera, quali potrebbero essere Vidal e Rakitic, in evidente fase calante. Cambierebbe qualcosa se a spostarsi fossero calciatori di caratura nel fiore degli anni come Coutinho o Dembelè, ma anche in questo caso, è probabile che con i soldi della clausola di Lautaro, Marotta si getterebbe a capofitto su calciatori perfetti per Antonio Conte e richiesti dall’allenatore leccese.

Una cessione difficile, per cui si apriranno vari scenari. Uno dei primi veri banchi di prova del Marotta nerazzurro, che dovrà fare la scelta migliore e gestire le contingenze nel miglior modo possibile.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24