Connect with us

Juventus

Milik-Juve, i pro e i contro del possibile acquisto

Pubblicato

|

Il mio nome è Arkadiusz Milik e vivo qui

La voce che rimbalza negli ultimi giorni è quella dell’accordo raggiunto tra la Juventus e Arek Milik per la prossima stagione. Trattativa, ovviamente, non ancora definitiva: un’intesa tra la società acquirente e il calciatore può dire tutto e può dire nulla, visto che l’accordo più importante è quello con la società che detiene il cartellino. Sappiamo quanto sia difficile trattare con Aurelio De Laurentiis, soprattutto per la Juventus, ma se le notizie fossero fondate, i bianconeri avrebbero sondato una pista importante verso l’acquisto di un numero nove nella prossima stagione.

MILIK JUVE, UN ACQUISTO LOW COST

L’attaccante polacco, classe 1994, potrebbe andare via a un prezzo ragionevole la prossima estate. Il suo contratto, infatti, scadrà nel giugno 2021 e il ragazzo difficilmente rinnoverà il contratto con la società partenopea. Se così fosse, il Napoli sarebbe ovviamente obbligato a cederlo per non perderlo a parametro zero, e la cessione, per forza di cose, non potrebbe essere incredibilmente onerosa per l’acquirente.

In questo scenario la Juventus è sicuramente interessata, vista la necessità di Fabio Paratici di piazzare due colpi importanti, uno in attacco e uno a centrocampo. Se la liquidità non bastasse per finanziare, ad esempio, l’acquisto di Mauro Icardi e di un grande centrocampista, il ds bianconero potrebbe puntare su Milik, ancora relativamente giovane, adatto al gioco di Sarri e con dei costi di cartellino e ingaggio contenuti, per poi andare a fare all in su un top player a centrocampo, con obiettivo primario il sempreverde Paul Pogba.

GOL E SACRIFICIO

La carriera di Milik ha avuto alcuni passaggi a vuoto, che però sono stati determinati dai due gravi infortuni ai legamenti crociati. Quando Arek ha avuto continuità, ha sempre dimostrato di avere grande qualità soprattutto in zona gol, con una media reti per partita molto importante, che nella stagione attuale si attesa su un gol ogni 107 minuti.

Il suo apporto alla squadra, inoltre, non è soltanto relativo alle reti, ma anche alla capacità di saper giocare per la squadra, di sacrificarsi anche se possibile. In quest’ottica, Milik assomiglia più all’ultimo Higuain che a Icardi, per nominare l’attuale centravanti della Juventus e uno degli altri obiettivi. Più conforme, forse, anche al gioco di palleggio a cui Maurizio Sarri aspira.

L’INCOGNITA È FISICA

La domanda sorge spontanea: quanto affidamento può fare la Juventus sull’eventuale acquisto di Milik? Il polacco ha avuto problemi di infortuni nella sua carriera, e l’ambiente bianconero sa bene cosa significa avere un potenziale inespresso per via di acciacchi vari. Douglas Costa è solo l’esempio più lampante dei tanti problemi che la Juventus ha avuto; in un ruolo in cui non ci sarebbero tante alternative, avere un calciatore soggetto a molti problemi di natura fisica potrebbe essere un handicap non da poco.

Un problema da non sottovalutare, a cui la dirigenza bianconera dovrebbe pensare prima di puntare sull’attaccante del Napoli.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24