Connect with us

Inter

Chiesa-Inter: Quali sono gli scogli che Marotta deve superare?

Pubblicato

|

Federico Chiesa, uno dei migliori nella prima Italia di Mancini

Federico Chiesa sarà uno dei pezzi pregiati del prossimo calciomercato di Serie A, che per necessità di cose sarà affetto dalla situazione sanitaria che sta vivendo il mondo. Secondo molte fonti, l’anno scorso il giocatore della Fiorentina aveva trovato un accordo con la Juventus, che non era poi riuscito a portarlo a Torino per via di Rocco Commisso, restio a perdere il gioiello della sua squadra appena arrivato a Firenze come nuovo presidente. Quest’anno, però, sarà difficile trattenere il 23enne, ma in pole non sembra più esserci la Juventus, bensì l’Inter.

I nerazzurri proveranno a portare alla corte di Antonio Conte un grande nome, per tentare di replicare i buoni risultati di questa stagione e cercare di avvicinarsi ancor di più alle zone di vertice, aumentando la qualità di una rosa che quest’anno si è dimostrata già competitiva, ma inevitabilmente un po’ corta.

GIOVANE ITALIANO

Dalla sua parte Federico Chiesa ha il talento e ha l’età. A 23 anni non può essere più considerato una giovane promessa, ma un calciatore pronto a fare il grandissimo passo. L’Inter ha bisogno di questo tipo di calciatori, per costruire un ciclo con ragazzi giovani ma già con la stoffa dei campioni. E negli anni, la Juventus ha insegnato che per costruire un ciclo vincente fa bene avere anche un’ossatura di italiani, che sanno cosa significa andare su tutti i campi e provano a portare avanti lo spogliatoio. Chiesa, per i motivi sopra esposti, sembra più adatto all’Inter che alla Juventus, dove avrebbe una grande concorrenza e difficilmente riuscirebbe a ritagliarsi lo spazio da protagonista che Antonio Conte potrebbe promettergli, come esterno nel suo 3-5-2 oppure seconda punta, ad affiancare Romelu Lukaku, nel caso in cui Lautaro Martinez venisse ceduto.

CHIESA INTER, L’UOMO GIUSTO PER ANTONIO CONTE

Personalità importante, velocità, capacità di sacrificarsi: Federico Chiesa ha tutte le carte in regola per diventare uno degli uomini di Antonio Conte. Nella sua carriera da allenatore, l’ex mister di Chelsea e Juventus ha più volte dimostrato che le caratteristiche che possiede l’esterno viola sono quelle che più gli permettono di valorizzare un calciatore. La possibilità, inoltre, di lavorare con un ragazzo ancora acerbo, che viene catapultato per la prima volta in un ambiente dove può realmente competere e vincere qualcosa, è un altro pro del matrimonio Chiesa-Inter. L’allenatore leccese, infatti, sa forgiare al meglio la mente di ragazzi del genere e trarre il meglio da loro, come ha già fatto nelle sue precedenti esperienze.

GLI OSTACOLI

Quali sono gli scogli che Marotta deve superare? Quelli che ci sono ogni qualvolta si imbastisce una trattativa del genere: la concorrenza e il costo. Chiesa non andrà via facilmente dalla Fiorentina, che vorrà essere pagata profumatamente. In un mercato condizionato dal Coronavirus, sarà difficile trovare la liquidità necessaria a fare operazioni molto onerose. Ciò detto, l’Inter non sarà neanche l’unica squadra su Chiesa, in quanto non è da escludere neanche un ulteriore affondo della Juventus. Solo il tempo, dunque, ci dirà se questo è un matrimonio che s’ha da fare: i motivi a favore, però, sono tanti.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending